Panichelli spinge il Trodica: “Dobbiamo tornare a correre”

Panichelli del Trodica

PROMOZIONE – Il centrocampista ripulito dalla squalifica: “Rapagnano campo ostico, loro con nuovo allenatore”

Il Trodica capolista, raggiunto in vetta da Matelica e Vigor Castelfidardo dopo due pareggi negli ultimi due incontri, si appresta ad affrontare in trasferta il Rapagnano ultimo in graduatoria, per un vero e proprio testacoda. In una gara non priva di insidie, torneranno a disposizione di mister Lelli Titone e Panichelli, due pedine molto importanti nello scacchiere tattico del tecnico che rientrano dalla squalifica scontata nello 0-0 interno contro l’Elpidiense Cascinare. Proprio al forte centrocampista biancazzurro abbiamo chiesto le sue sensazioni dopo le ultime gare: “Con l’Elpidiense, che è una squadra compatta che dimostra la sua forze nelle partite interne o su campi più piccoli, nella partita di sabato si è visto che non hanno creato molto, ma è stato difficile arrivare in zona gol, erano messi bene in campo e anche avendo tenuto di più noi il pallone e a costruire qualche occasione migliore, però non siamo riusciti a concretizzare. La partita con il Potenza Picena è sempre un derby e ha sempre una carica emotiva più alta delle altre”.

Due pareggi fisiologici nell’economia di un campionato che si sta dimostrando davvero incerto e ricco di sorprese: “E’ molto equilibrato, penso che anche i nostri avversari la vedano nello stesso modo, si può vincere con chiunque e perdere in ogni gara se non viene affrontata con la giusta mentalità. Tutti hanno elementi importanti, come l’Elpidiense Cascinare che ha un buon attacco e non ci ha permesso di distrarci, come invece ci è capitato contro il Potenza Picena – ci dice Panichelli – quando a qualche minuto dal termine pensavamo di essere riusciti a portarla a casa e invece poi abbiamo subito il pareggio. Dobbiamo imparare a restare sempre concentrati fino al fischio finale perché, come ci era già capitato a Centobuchi dove per settantacinque minuti avevamo fatto la partita noi, poi hanno trovato un eurogol e dopo abbiamo subito il 2-0 con una ripartenza, sono quelle situazioni che non ti aspetti. Questo campionato è così chi riesce a mantenere l’attenzione più a lungo riesce a portare a casa il risultato”.

Un campionato in cui oltre, alla concentrazione per tutti i novanta minuti, sarà importante anche avere soluzioni tattiche diverse per mister Lelli che può contare su tante alternative per decidere come affrontare di volta in volta il prossimo avversario: “Per fortuna abbiamo una rosa che ci permette di esprimerci al massimo finché siamo in campo, sapendo di avere alternative valide a disposizione del nostro tecnico, questa è una nostra forza perché chi gioca dall’inizio dà tutto e chi poi entra riesce a mantenere il rendimento allo stesso livello – osserva il centrocampista argentino – come ci è capitato in alcune partite che chi è entrato dalla panchina ha poi deciso la gara. Il mister è molto bravo a gestire il gruppo, noi ci alleniamo sempre al massimo, per permettergli di fare le scelte che ritiene più opportune e questo, ho visto ovunque sono stato, si è dimostrato essere sempre un segnale positivo”.

Alla vigilia della gara contro il Rapagnano quindi Panichelli non abbassa la guardia: “Sarà un campo ostico, immagino che anche per le condizioni del tempo che forse farà rimanere il campo pesante, magari non si potrà fare molto gioco, ma loro hanno un nuovo allenatore e credo che tutti vorranno farsi vedere per ritagliarsi il proprio spazio e saranno carichi e stimolati dal fatto che affrontano la prima in classifica, quindi sarà una partita molto difficile, da non sottovalutare – conclude Pablo – però dopo due pareggi che ci potevano stare, ora noi vogliamo tornare a correre”.

Sergio Brizi
Author: Sergio Brizi

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS