Paniccià, dall’inferno al Paradiso: dopo l’anno di stop, protagonista della salvezza con la Futura

PROMOZIONE – Il portiere 43enne rientrava dall’infortunio al tendine d’Achille: “Stagione speciale, sono rinato”

di Michele Raffa

L’impresa compiuta dalla Futura 96 ha pochi eguali. La vittoria esterna per 2-1 sul Chiesanuova permette ai ragazzi di Cuccù di blindare la salvezza e affermarsi, ancora una volta, nel campionato di Promozione. Un risultato che appena quattro mesi fa appariva insperato, se non raggiungibile attraverso i play out. Invece, con quattro vittorie consecutive (tutte pesanti con annessi scontri diretti) la Futura è riuscita a divincolarsi dalle sabbie mobili chiudendo addirittura al nono posto. Uno dei principali artefici di questa salvezza è sicuramente il portiere Simone Paniccià che, a 43 anni suonati ha ancora voglia di divertirsi tra i pali rendendosi protagonista in più circostanze “Per me questa è stata una stagione speciale. Venivo da un infortunio al tendine d’Achille che mi ha tenuto lontano dai campi oltre un anno. Alla mia età un infortunio simile abbatterebbe chiunque, a me no. Sono rientrato alla seconda giornata e da lì in poi è stato un crescendo continuo. Impensabile, dopo tutto quello che ho passato, chiudere il campionato collezionando 27 presenze su 30. Poi, ciliegina sulla torta, una salvezza diretta insperata. Dopo una stagione sfortunata costellata di infortuni e squalifiche importanti nei match clou, eravamo già con la testa ai play out, convinti di dover fare risultato per chiudere nel migliore dei modi e giocarci le nostre chance in casa. Nell’ultimo mese invece, sono arrivate quattro vittorie pesantissime e oggi festeggiamo questo bellissimo risultato che vale tanto sia per me che per la squadra”. Nonostante la carta d’identità non gli sorrida, Paniccià della parola ritiro non ne vuol sentir parlare, anzi. “La Futura è pronta a confermarsi anche il prossimo anno e questo mi fa molto piacere. Ora però è tempo di staccare la spina e tra un po’ di tempo pensare al futuro”. 

 

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS