“Panchinato” da Ginestra alla Fermana, ora ha fatto il suo esordio in Serie A

Gemello nel prepartita

LA STORIA – Il Millennial Luca Gemello ha difeso la porta del Torino nel match con la Fiorentina coronando un sogno. Due anni fa prestito al Recchioni

Gemello su Dazn

Luca Gemello, ex portiere della Fermana, ha fatto il suo esordio in Serie A oggi pomeriggio – lunedì’ – in Torino-Fiorentina, scendendo in campo con la maglia granata. Che balzo. Dal prestito in C alla A, per il Millennial cresciuto nel Toro e “panchinato” da Ginestra al Recchioni.

La mente torna indietro di due stagioni. Nel 2019-20, quando ancora il Covid non esisteva, i canarini avevano deciso di svecchiare i guantoni e fecero un gran colpo. Preso Gemello, uno dei talenti del 2000, per farlo crescere e sbocciare. Alla prima esperienza in una squadra di grandi, però, Gemello aveva anche “bisogno” di sbagliare. Il “bagher” in Fermana-Triestina con cui favorì il tap in dell’ex Costantino è un esempio. Era il 24 ottobre 2019, papera che in molti ricordano.

Per questo mister Antonioli, che poco prima aveva sostituito Destro, decise di dargli qualche turno di respiro. Dentro l’altro under Palombo, per poi far rientrare Gemello con Reggiana, Fano e Arzignano: 5 punti in tre gare a dicembre non bastarono per la sicurezza. La società, nel mercato di riparazione, pensò bene di richiamare proprio quel Paolone Ginestra che solo qualche mese prima non era stato rinnovato. “Gino” lasciò il San Nicolò Notaresco, capolista in D, per tornare al piano di sopra, togliere il posto a Gemello e farlo crescere in allenamento.

Ora quel Gemello lì, dopo un altro anno di prestito al Renate – playoff per la B con la squadra di Diana – ha esordito in A nel suo Torino, complice l’indisponibilità di Milinkovic Savic e del vice Berisha.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana