Palmense verso la sfida salvezza, Carafa: “Col Portorecanati sarà battaglia, stimolante marcare il capocannoniere”

Riccardo Maria Carafa

PROMOZIONE – Il difensore arancioverde sabato vuole tre punti ad ogni costo: “Vincere significherebbe uscir fuori dalla zona calda”

Dopo aver bloccato Chiesanuova e Civitanovese, la Palmense è riuscita a strappare punti anche al Monturano Campiglione. Un filotto che ha dimostrato la forza degli arancioverdi guidati da mister Cipolletta. “Ottenere punti in ciascuno degli ultimi 3 big match è stato il segnale di una squadra in ottime condizioni, forte e consapevole dei propri mezzi. Ero sicuro che prima o poi saremmo riusciti ad ottenere i risultati per cui ogni giorno lavoriamo, anche contro squadre più blasonate come le ultime affrontate – ammette il difensore Riccardo Maria Carafa – quella contro il Monturano è stata l’ennesima partita della stagione in cui usciamo con la rete inviolata, e dimostra la nostra compattezza di squadra, ma soprattutto del nostro reparto difensivo. Tanti dei meriti vanno al mister, che è attento e cura molto i dettagli per ogni reparto ed è anche da qui che dobbiamo tirar fuori tutta la carica necessaria per il finale di stagione”.

Un filotto di risultati non banali, che però non sono bastati per mettersi al sicuro. Solo due i punti di vantaggio sulla zona playout, servirà quindi lottare ancora per evitare problemi. “Sapevamo che quest’anno sarebbe stato un campionato difficile e pieno di sorprese, in cui dovevamo lottare fino all’ultimo, e così si è rivelato – commenta il difensore – ogni punto è importante e fondamentale, e dobbiamo continuare nella striscia positiva di risultati utili che ci portiamo dietro da molto tempo, perché faranno poi la differenza. Sono comunque molto fiducioso dei nostri mezzi e delle nostre capacità, perciò siamo e rimaniamo sereni e concentrati nel nostro obiettivo”.

Sabato allo Stanghetta, arriverà il Portorecanati, uno scontro diretto importante per mettere una bel mattone sulla strada della salvezza. A Carafa toccherà il compito più difficile, fermare il capocannoniere del campionato, Marco Pantone. “Marcare il capocannoniere del campionato sarà sicuramente più stimolante, ma sarà una battaglia da tutti i punti di vista, specie perché è la partita più importante e delicata della stagione, quindi la concentrazione va rivolta verso tutti gli avversari – confessa Carafa – vincere per noi significherebbe tirarci fuori dalla zona calda e ne siamo tutti consapevoli, dalla società a noi giocatori”.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana