Pallavolo Macerata, Medei nei panni di team manager: “Massimo entusiasmo, ho tanto da migliorare”

VOLLEY A2 – Il centrale maceratese rivestirà il doppio ruolo di dirigente-giocatore: “Giocherò in C, se necessario darò il mio contributo alla prima squadra”

di Michele Raffa

La Pallavolo Macerata si appresta a vivere con enorme entusiasmo l’esordio in A2 il prossimo 14 ottobre contro Roma. Per farlo al meglio, la società maceratese si affida ai suoi uomini di fiducia che hanno visto crescere la stessa Medea dalla C fino al secondo campionato nazionale. Uno di questi rispecchia proprio il profilo di Daniele Medei, fedelissimo ai colori biancoverdi dopo i primissimi esordi in maglia Lube. Dopo aver rivestito già lo scorso anno il ruolo di giocatore e team manager in B, sempre con la Pallavolo Macerata il centrale classe ’89 è pronto a catapultarsi in una realtà del tutto differente, ma al tempo stesso avvincente, come quella della Serie A2. “Già lo scorso anno ho iniziato a vedere la pallavolo dall’ottica dirigenziale e quell’esperienza mi è servita molto. Avrò sicuramente ancora tanto da migliorare, colmando alcune lacune per elevare gli standard sia miei che della squadra. Al Volley Mercato di Bologna ho potuto confrontarmi con altre realtà, grandi o minori che esse siano, ma non solo. Affrontare un campionato di A2 è completamente differente da quello di B. Non solo in campo. Vi sono regolamentazioni differenti, piccoli accorgimenti in costante discussione e sviluppo, norme che vanno viste, riviste e apprese, e tante altre specifiche riguardanti la partita in sé e non”. Insomma, la voglia di imparare e far bene non manca al giovane team manager maceratese che all’occorrenza rivestirà anche il ruolo di quarto centrale in quello che si prospetta un roster che possa ampiamente reggere la categoria. “Il lavoro svolto dal Ds Modica e da coach Bosco nel selezionare i nuovi atleti è stato eccellente, creando il giusto mix non solo a livello di età anagrafica, ma anche da un punto di vista di tecnico, arrivando a ottenere così una squadra equilibrata e solida. Secondo me appunto, se riuscissimo a trovare sin da subito il giusto feeling e un’efficacia identità di gioco, quest’anno riusciremo a toglierci molte soddisfazioni”. L’effetto A2 della Pallavolo Macerata potrebbe riportare nel capoluogo quella passione per il volley che man mano si è assopita. In un palas come la Marpel Arena, quanto è importante ai fini del risultato l’apporto del pubblico?. “Basta vedere chi ha vinto la Superlega lo scorso anno. I Sirmaniaci sono stati il settimo uomo in campo di Perugia. La nostra sfida è quella di richiamare quanti più appassionati possibili al palas; avere accanto un pubblico che ti sostiene dall’inizio alla fine renderà difficile la vita ai nostri avversari”. I biancoverdi potranno contare anche su un vivaio d’eccezione, protagonista il prossimo anno in serie C dopo l’incoraggiante promozione ottenuta lo scorso anno. Nel roster guidato da coach Baleani, farà da chioccia ai giovani talenti maceratesi lo stesso Daniele Medei, pronto a rivestire nuovamente i panni di giocatore e team manager.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS