Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :

PalaSavelli stregato, Ndoja condanna la Poderosa

/
img
Thomas vola al ferro

BASKET A2 – Forlì passa nella tana dei gialloblu 89 a 86, decisiva la tripla dell’ala biancorossa a tre secondi dalla sirena

(foto di Gianmaria Matteucci)

di Michele Raffa

Ancora una beffa finale per la Poderosa Montegranaro che non riesce a sfatare il tabù PalaSavelli. 0-4 è il record negativo casalingo e questa volta a trionfare sul parquet di Porto San Giorgio è la Unieuro Forlì con Ndoja salvatore della patria autore della tripla decisiva dell’89-86. L’espressione di Cucci, come per dire “no, un’altra volta!” è lo specchio di questa squadra alla quale manca sempre trenta per fare trentuno. Non è bastato nemmeno un super Bonacini in versione Mvp con 22 punti e 4 assist, ma l’errore sul tiro decisivo (smarcato) sicuramente lo sognerà anche questa notte. C’è poco tempo per riflettere perché la trasferta di Ferrara è alle porte. 

Avvio freddo della Poderosa con Forlì che trova facili penetrazioni sotto canestro e i padroni di casa fanno a cazzotti col ferro, su tutti Palermo autore di un emblematico 1/5 dal campo nei primi dieci minuti. Vero anche che la Unieuro è scesa in campo con un’intenzione sola: aggredire fin da subito la partita pressando praticamente già dalla rimessa di fondocampo. La scelta di coach Dell’Agnello paga: la Poderosa costruisce male e frettolosamente, il 30-21 firmato da capitan Giachetti in penetrazione senza troppa pressione a pochi decimi dalla prima sirena è lo specchio per primo quarto gialloblu. Ad inizio parziale Forlì vola subito sul +10 col gioco da tre di Benvenuti (23-33), ma è la scintilla che risveglia la Poderosa fino al -2, ma le difese di Thomas su Rush sono a dir poco inesistenti e la guardia biancorossa ha vita facile nel mettere due triple facili facili per respingere la rimonta dei locali. All’intervallo è 45-52 Forlì con Rush che in poco più di 18 minuti ne ha messi già 18. 

Bonacini autore di 22 punti

Il secondo tempo inizia in salita per la Poderosa con Ciani che deve fare a meno di Mastellari reo di aver commesso già il 4 fallo quando mancano oltre 18 minuti al termine della partita. Forlì approfitta del momento di sbandamento e vola a +14 (51-65). La reazione dei gialloblu è da applausi, Bonacini prende in mano la squadra e tutto inizia a funzionare per il meglio. Proprio un gioco da tre del 17 locale e l’attacco al ferro aggressivo di Cucci (fallo e due liberi) valgono il -3 sul 69-72 condito dal fallo tecnico fischiato ai danni di Forlì. La schiacciata di Thompson vale il 71-74. Gli ultimi dieci minuti iniziano all’insegna del solito Bonacini: prima la tripla del pari (74-74) poi l’assist per Thompson ed ecco che la Poderosa mette il naso avanti. Benvenuti sale in cattedra per la Unieuro (84-84). Con 35” da giocare Bonacini sbaglia uno dei tiri più semplice avuti a disposizionedopo aver approfittato del blocco del compagno, Ndoja dall’altra parte è chiurgico e la tripla a 3” dalla fine condanna la Poderosa all’ennesima sconfitta casalinga. Il tiro dell’Ave Maria di Thomas, marcato da tre, non trova nemmeno il ferro. 

Il tabellino

PODEROSA MONTEGRANARO – UNIEURO FORLì 86-89

Poderosa: Thomposon 17, Mastellari 5, Conti 2, Palermo 6, Bonacini 22, Thomas 22, Cucci 12, Serpilli 0. All. Ciani.

Forlì: Rush 23, Kitsing 0, Giachetti 14, Campori 0, Watson 7, Petrovic 2, Dilas 0, Benvenuti 23, Ndoja 20. All. Dell’Agnello.

Arbitri: Beneluce, Centonza, Pecorella.

Parziali: 21-30, 24-22, 26-22, 15-15)

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • Linkedin
  • Pinterest
This div height required for enabling the sticky sidebar
error: Contenuto protetto !!