Pagliari-Marinelli: inizio identico

ECCELLENZA – I tecnici di Maceratese e Montegranaro hanno conquistato cinque punti in tre gare (e anche stessa striscia)

Cosa hanno in comune Dino Pagliari e Daniele Marinelli? Che nelle prime tre partite in sella ai rispettivi team (Maceratese e Montegranaro) hanno ottenuto cinque punti, meritandosi un sette pieno per la gestione di questo rispettivo avvio di stagione. Andiamo ad analizzare il percorso dei due tecnici. Dino Pagliari arriva alla Maceratese spinto dalla irrefrenabile voglia della piazza di tornare ad essere protagonista (immenso il calore anche ieri nella gara di Tolentino) e il tecnico di fatto si è messo a disposizione del club senza neanche avere pretese economiche: in poche parole Dino Pagliari voleva fortemente allenare la Maceratese per scrivere delle pagine importanti della sua già importantissima storia sportiva. Prima gara in casa del Montecchio con pari al 92′ grazie al gol del nipote Giorgio. Seconda gara pari in casa contro il Montegranaro al 92′ su rigore e ieri (domenica) il bellissimo colpaccio di Tolentino che vale almeno sei punti in classifica e soprattutto tanto, tantissimo morale. Cinque punti in tre gare: bottino discreto e adesso ovviamente tutta la piazza biancorossa spera di proseguire su questa scia. Passiamo a Montegranaro. Mister Marinelli esordisce proprio contro la Maceratese (sua ex squadra, tra l’altro) nella gara di domenica scorsa. Grande prestazione, forse ai punti avrebbe meritato il pieno ma al 92′ i fermani subiscono il pari. Mercoledì gara di recupero di campionato contro la Civitanovese senza la coppia centrale titolare di difesa (Kukic e Zaffagnini), out Morales e davanti Perpepaj a meno di mezzo servizio. Pari strappato con merito: 0-0 contro i rossoblu. E ieri il primo pieno (così come mister Pagliari) contro l’Azzurra Colli. Decisivo Tissone nel finale. I tre punti permettono ai gialloblu di inserirsi in zona play off e preparare al meglio la delicata trasferta di Urbania in programma domenica prossima.

Andrea Busiello
Author: Andrea Busiello

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS