Pagliari faro e assist-man, mezzo voto in meno per Tortelli: Palmucci, dejavù con lieto fine

Giorgio Pagliari, centrocampista Maceratese

PAGELLE MACERATESE-MONTEFANO – Finisce 1-1, tutti i voti ai protagonisti

di Nicolò Ottaviani

Maceratese
SANTARELLI 6: Gode di un pomeriggio di assoluta tranquillità. Non viene mai chiamato in causa se non per l’ordinaria amministrazione. Non può nulla sulla rete subita dove viene spiazzato dall’esecuzione centrale di Palmucci dagli undici metri

IULITTI 6: Controlla bene la sua fascia di appartenenza senza correre grandi pericoli. Rispetto alle ultime prove è meno propositivo in fase offensiva dove non riesce a proporsi con la continuità di sempre

MASSINI 6: Non al meglio della condizione complice un attacco febbrile che lo ha colpito poche ora prima del match viene schierato dal primo minuto e sforna una prova più che sufficiente. Dalla sua parte è sempre attento a fermare sul nascere ogni possibile avanzata viola non disdegnando anche qualche progressione delle sue in fase offensiva(37 st MOSCA sv)

NICOLOSI 6: Vista l’assenza di Casimirri costretto a rimanere a casa a causa di un attacco influenzale viene schierato centrale di difesa insieme a Strano ma purtroppo la sua gara dura appena quaranta minuti prima poi di alzare bandiera bianca a causa del riacutizzarsi del problema alla coscia sinistra che lo aveva costretto ad abbandonare il campo anzitempo nella gara con il Fabriano Cerreto due settimane fa(41 pt PUCCI 6: Fa il suo senza strafare eccessivamente, prova senza infamia e senza lode)

STRANO 6,5: Quando viene chiamato in causa risulta sempre attento e ordinato nelle chiusure per tutto l’arco dei novanta minuti. Bene anche nel gioco aereo dove si fa valere con i suoi avversari di turno

PAGLIARI 6,5: Solita prova di grande quantità per il centrocampista biancorosso che è sempre di più il faro del centrocampo della Maceratese. È sempre al centro della manovra biancorossa a cui dà sempre ordine, geometrie e qualità. Nel recupero veste le panni di assist-man penellando un cross per la testa di D’Ercole che siglerà la rete dell’ 1 a 1 finale

TORTELLI 5,5: Anche lui gioca oltre le proprie forze visto l’attacco febbrile con cui è costretto a scendere in campo. Lotta e combatte in mezzo al campo con i suoi avversari senza mai risparimiarsi. Dopo l’uscita dal campo di Nicolosi viene abbassato nella linea di difesa. Mezzo voto in meno perché è lui che causa il rigore poi trasformato da Palmucci stendendo Bonacci in area di rigore che gli aveva tagliato alle spalle.

MISIN 5,5: Si vede davvero poco in mezzo al campo dove viene oscurato da Sindic e soci. Viene coinvolto anche poco dai suoi compagni. Pomeriggio grigio per lui

DE.IULIS 6,5: Solita prova di grande generosità per l’attaccante biancorosso che là davanti fa a sportellate con i suoi avversari senza mai tirarsi indietro. Bene nel gioco aereo dove si fa rispettare vincendo molti duelli da cui poi nascono diverse sponde interessanti per i suoi compagni. A inizio ripresa si rende pericoloso con una bella conclusione al volo che però viene respinta da un attento Rocchi

D’ERCOLE 6,5: Sicuramente non la sua migliore partita viste anche però le condizioni del campo non proprio congeniali a un giocatore tecnico come lui. Alla fine però risulta sempre decisivo andando a siglare la rete del pareggio raccogliendo al meglio il cross con i contagiri di Pagliari trafiggendo Rocchi con un preciso colpo di testa, non proprio la sua specialità. Giocatore fondamentale e sempre più decisivo per i biancorossi

CIRULLI 5,5: Impegno e generosità non mancano ma oggi non riesce mai a entrare veramente in partita e a rendersi pericoloso. Viene sempre ben controllato da Morazzini che non gli concede nemmeno un centimetro. Viene sostituito nella parte finale di gara per lasciare spazio a Pierluigi che poi si guadagnerà il corner da cui poi scaturisce la rete del pareggio dei biancorossi (37 st PIERLUIGI sv)

All. AMADIO 6: La Maceratese porta a casa il suo secondo pareggio consecutivo che gli permette di allungare a sette la striscia di risultati utili consecutivi anche se non migliora di molto la situazione di classifica dei biancorossi che rimangono solo a più uno sull’ultimo posto della zona playout occupato dal Chiesanuova uscito vittorioso dalla trasferta di Jesi. La sua squadra dopo la rete subita ha il merito di non disunirsi e di crederci fino alla fine con gli sforzi che vengono ripagati in pieno recupero con D’Ercole che trova il pareggio che permette ai biancorossi di evitare una sconfitta che sarebbe stata eccessiva per quanto visto in campo soprattutto nella ripresa dove la sua squadra si era fatta preferire sotto il punto di vista del gioco. Ora testa alla delicata trasferta di Castelfidardo in un vero e proprio scontro diretto per la salvezza in una partita molto importante per il proseguo della stagione dei biancorossi

****

Montefano

ROCCHI 6: Come il suo collega Santarelli gode di un pomeriggio tutto sommato tranquillo. Quando viene chiamato in causa da De Iulis a inizio ripresa e da Pierluigi nel finale di gara risponde presente. Si deve arrendere invece al colpo di testa di D’Ercole dove non può far altro che raccogliere la palla in fondo al sacco

MORAZZINI 6: Presidia attentamente la sua fascia di competenza non rischiando praticamente quasi nulla. Meno brillante in fase offensiva dove non riesce a dare il solito apporto come in altre gare

DE.LUCA.GIOVANNI 6: Controlla bene sua fascia di appartenenza fermando sul nascere ogni possibile avanzata biancorossa dalla sue parti. Prova più che sufficiente

MERCURIO 6,5: Quando viene chiamato in causa risponde sempre presente risultando sempre puntuale e ordinato nelle chiusure. Meno bene invece nel gioco aereo dove perde spesso il confronto con De.Iulis

POSTACCHINI 6,5: Vista l’esigenza viene adattato a fare il centrale di difesa insieme a Mercurio in una coppia inedita vista la squalifica di Monaco e Moschetta inizialmente in panchina. Anche per lui prova simile al suo compagno di reparto risulta concentrato per tutto l’arco della gara anche se come Mercurio perde qualche duello aereo con De.Iulis

ALLA 6: Fa il suo in mezzo al campo senza strafare eccessivamente. Sforna la sua solita prova di grande quantità e generosità. Prova sufficiente(37 st GUZZINI sv)

SINDIC 6,5: Ritorna dal primo minuto dopo l’infortunio e il centrocampista serbo sforna una prova di grande solidità e qualità. Sempre pericoloso anche da calcio piazzato dove con le sue traiettoria crea sempre apprensione nell’area di rigore biancorossa soprattutto nella prima frazione

CANDIDI 6: Nella prima frazione si fa vedere con qualche buono spunto in fase offensiva con la sua specialità, la progressione palla al piede. Nella ripresa invece preferisce rimanere un po’ più indietro e aiutare i suoi compagni in fase di ripiegamento. Nel complesso comunque una prova positiva

LATINI 6,5: Viene schierato dal primo minuto al posto di Dell’Aquila e ripaga al meglio la fiducia. Si sbatte molto là davanti andando a lottare e combattere con i suoi avversari soprattutto nella prima frazione dove con la sua intraprendenza e determinazione crea qualche problema alla difesa biancorossa. Nella ripresa invece sparisce lentamente dalla partita(44 st DELL’AQUILA sv)

PALMUCCI 6,5: Sicuramente non una delle sue migliori prestazioni ma anche perché il campo pesante non aiuta un giocatore tecnico come lui anche se quando prende palla dà sempre la sensazione di poter inventare qualcosa. Trasforma con grande freddezza il rigore del momentaneo vantaggio riscattando così l’errore sempre dal dischetto di Domenica scorsa anche se lì vanno meriti anche al portiere avversario Andreani. Lascia il campo poco dopo la rete prendendosi gli scroscianti applausi dei suoi sostenitori giunti a Macerata(35 st MOSCHETTA sv)

BONACCI 6,5: Solita prova di grande generosità e dispendio fisico per il capitano dei Viola che si sacrifica molto anche in fase di ripiegamento e quando può prova a pungere in fase offensiva risultando sempre una minaccia per la retroguardia locale. Si guadagna il rigore poi trasformato da Palmucci con grande furbizia e caparbietà.

All. MARIANI 6: Il Montefano porta a casa un buon punto che gli permette di allungare la serie positiva e di rimanere in piena zona playoff anche se rimane l’amaro in bocca per una vittoria sfumata in pieno recupero che sarebbe stata storica per tutto l’ambiente viola. La sua squadra dopo un primo tempo che la aveva vista tenere in mano il gioco, nella ripresa lascia il campo alla Maceratese ma è brava a sbloccare la gara sfruttando al meglio una delle poche occasioni avute. Peccato per qualla disattenzione difensiva in occasione della rete del pareggio che sicuramente si poteva evitare. Ora testa alla gara interna contro la Sangiustese dove i Viola vorranno trasformare l’amarezza per il pari di oggi  subito in pieno recupero in rabbia per cercare di ritrovare i tre punti che mancano da tre giornate e allungare il momento positivo

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS