Padre e nonno, diventa sacerdote a 73 anni: oggi la prima messa

Una vocazione maturata in un’età, come si dice, ‘non più giovane’, ma nata già fin dall’adolescenza e interrotta poi dal matrimonio e dalla vita da padre di famiglia. È quella di don Nicola Pacetta, che viene ordinato oggi sacerdote a 73 anni, essendo già padre e nonno.

Originario di Catanzaro, questo pomeriggio alle 19, presso la Parrocchia di Sant’Antonio di Padova a Campobasso, don Nicola riceve l’ordinazione presbiterale per imposizione delle mani e preghiera consacratoria da monsignor Giancarlo Maria Bregantini, arcivescovo del capoluogo molisano, durante la messa officiata dal presule. Oggi celebra la sua prima messa presso la parrocchia di Campolieto, sempre in provincia di Campobasso.

Nato a Catanzaro nel 1946, già padre e nonno di sei nipotini, Pacetta è entrato nel Seminario diocesano ‘Redemptoris Mater’ di Campobasso tre anni fa, dopo la morte della moglie per un male incurabile e cinque anni di missione. Ma la sua vocazione risale alla giovinezza quando entrò in un seminario francescano fino al noviziato. Dopo il noviziato, però, Nicola scelse la strada del matrimonio, un cammino in cui l’amore coniugale si è trasformato anche in guida e testimonianza per le giovani coppie: una dedizione tale da favorire la formazione, a loro volta, di diverse altre famiglie. Fino alla vedovanza e alla scelta definitiva, in età più che adulta, di diventare prete. Una vocazione matura legata alla «fedeltà di Dio che regge, che cura un cammino – afferma don Nicola – che ha fatto sperimentare l’amore di Dio».

Franco Cameli
Author: Franco Cameli

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS