Ospiti vip e tanti sorrisi, Jesi in festa per il Giro d’Italia

Una grande giornata di sport

di Marica Massaccesi

Jesi protagonista dell’arrivo della decima tappa del Giro d’Italia. Lungo il circuito tante le persone che sono scese ai bordi della strada per salutare il passaggio della carovana rosa. Una grande festa che rappresenta un’occasione importante per Jesi da sempre vicina allo sport e alla valorizzazione del territorio. La città è rimasta blindata per tutto il giorno per permettere lo svolgimento della tappa in totale sicurezza. I ciclisti intorno alle 17.15 sono entrati nel comune di Jesi, passando per via San Marcello e poi Viale del Lavoro, e dopo aver compiuto 196 chilometri hanno raggiunto il traguardo nei pressi dell’ex ospedale jesino. L’arrivo è stato collocato a poche decine di metri dopo l’intersezione semaforica con Via Montello e Via Radiciotti. Non solo appassionati di ciclismo ma anche tanti giovani, bambini e anziani hanno accolto con entusiasmo l’arrivo dei corridori partiti da Pescara.

Un saluto speciale a Filottrano per Michele Scarponi. Scarponi, conosciuto anche come “L’Aquila di Filottrano” è stato ricordato con murales, striscioni e foto posti lungo la strada del Filottranese per ricordare il grande talento del ciclista marchigiano deceduto durante un allenamento cinque anni fa. Presenti all’arrivo alla tappa di arrivo il Presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli, il ct della nazionale Roberto Mancini, il sottosegretario allo sport Valentina Vezzali e il sindaco di Jesi Massimo Bacci.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia