Ospedale di Civitanova, Silenzi: “Ciarapica non è informato di quanto accade alla sanità”

“Invece di dare risposte concrete ai cittadini, pone domande, diffonde dubbi e coltiva paure”

Continua il “botta e risposta” sulla vicenda dell’ospedale di Civitanova Marche. Giulio Silenzi (Pd) commenta così le ultime dichiarazioni del sindaco Ciarapica:

“Ogni giorno che passa è sempre più evidente che Ciarapica non solo non è credibile ma nemmeno informato di quanto accade alla sanità del suo territorio e ad un sindaco basterebbe una telefonata. Mentre grida ‘giù le mani dall’ospedale’, mentre semina allarmismo diffondendo notizie falsamente strumentali sul depotenziamento di servizi e reparti, viene puntualmente smentito dagli atti. Sono stati appena pubblicati all’albo pretorio dell’Asur gli avvisi per la nomina dei nuovi primari dei reparti di Otorino e di Medicina, in seguito ai pensionamenti del Dottor Fasanella e del Dottor Centurioni. Sono notizie che demoliscono il gioco allo sfascio di un sindaco che non le conosce perché non sono funzionali alle menzogne su cui sta cercando di costruirsi un consenso elettorale.

L’ospedale, lo abbiamo capito tutti, serve a Ciarapica per costruirsi una carriera politica, magari in Regione, e poco gli importa se durante il percorso semina paura nei cittadini. E’ quel tipo di sindaco che invece di dare risposte concrete ai civitanovesi sulla qualità e la quantità dei servizi e investimenti nella sanità del territorio, pone domande, diffonde dubbi, coltiva paure. Lui che con il suo comportamento ha avallato il collocamento dell’ospedale unico a Macerata, definendo un “giorno felice” quella che invece era la condanna alla marginalità per Civitanova, ha fatto danni enormi alla sanità cittadina e continua a farne annunciandone un giorno si e l’altro pure un depotenziamento che non c’è e che gli serve solo per tentare di far dimenticare il suo “felice avallo” a favore dell’Ospedale alla Pieve di Macerata”.

Alessandro Molinari
Author: Alessandro Molinari

Sono un amministratore

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS