Civitanova, Ciarapica scrive a Maccioni: “Preoccupato per la sorte di Ostetricia e Pediatria”

“Non mi è chiaro se adotterà le stesse misure che ha adottato per otorino e medicina interna”

Riceviamo e pubblichiamo la lettera che il primo cittadino di Civitanova Marche, Fabrizio Ciarapica, ha inviato al direttore dell’Area Vasta 3, Alessandro Maccioni, in merito alla situazione dell’ospedale

“Egregio direttore Maccioni,

sono costretto, mio malgrado, a tornare sull’argomento, quanto mai sentito dai miei concittadini, dell’ospedale pubblico di Civitanova Marche. Ancora al mio indirizzo provengono centinaia di richieste per sapere che futuro avrà la struttura, perché ancora di alcuni reparti non se ne conosce il destino. Ho apprezzato pubblicamente per aver tempestivamente dato risposte con le indizioni di avvisi pubblici per il conferimento degli incarichi di primario nelle unità di otorino e medicina interna (determine n°160 e n°161 del 5 febbraio scorso).

Ora la preoccupazione ricade, come già anticipato in un mio recente intervento, sul futuro del reparto di ostetricia e ginecologia e quindi sulla conseguente salvaguardia del reparto di pediatria. Mi è chiara la Sua dichiarazione sul mantenimento e anzi sullo sforamento dei 600 parti a Civitanova, ‘conditio sine qua non’ per tenere aperto il punto nascite, ma ancora non mi è chiaro se adotterà le stesse misure che ha adottato per otorino e medicina interna. Tanto per essere diretti, piacerebbe vedere da parte Sua la stessa sollecitudine con una determina in cui indice il concorso per questo importante reparto. Né io né Lei, possiamo sottovalutare la popolosità del nostro Comune, ma anche di tutte quelle zone limitrofe che hanno come punto di riferimento certo, l’ospedale pubblico di Civitanova Marche.

Sono convinto che la mia preoccupazione sia anche la Sua, poiché spetta in primo luogo a Lei dare risposte e certezze su un tema tanto delicato come quello della salute, diritto fondamentale ed inalienabile per tutti i cittadini come sancito dalla nostra Costituzione. Ma spetta anche me, come Sindaco, farsi portavoce di un’istanza tanto sentita dalla popolazione. Sono certo, che questa mia missiva, avrà una risposta puntuale e spero vada in una direzione di continuità e di salvaguardia del nostro Ospedale, anche con il concorso di primario del reparto di Ostetricia e Ginecologia.

Ringrazio per la cortese attenzione”.

Alessandro Molinari
Author: Alessandro Molinari

Sono un amministratore

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS