Osimana, Patrizi: “La Fermignanese non ci deve distrarre, Moie squadra difficile”

PROMOZIONE – Il difensore potrebbe ritrovare un posto da titolare

Non possiamo fare nulla circa la famosa gara con la Fermignanese che dovrà essere ripetuta, il nostro pensiero ora è rivolto alle Moie che è una squadra difficile da affrontare”. A parlare è Luca Patrizi, difensore dell’Osimana che proprio contro il Moie (sabato 16 aprile alle ore 16:00) potrebbe ritrovare un posto da titolare.

“Dopo la gara con il Sassoferrato ho avuto un problema muscolare ma ora potrei tornare disponibile fin dal primo minuto di gioco, queste sono scelte che spettano al tecnico. Quanto accaduto in settimana non ci deve distrarre, ne tanto meno creare un clima di delusione. Contro il Moie è l’occasione giusta per dare un segnale forte al campionato e far capire che quanto deciso dalla giustizia sportiva non ci deve minimamente intaccare ne destabilizzare l’ambiente. E’ vero che il nostro vantaggio si è ridotto da 8 a 5 punti ma è anche vero che abbiamo una partita in meno. Il campionato era e resterà ancora aperto a qualsiasi soluzione”.

Se da una parte ci si attende un segnale forte da parte della formazione giallorossa, dall’altra lo stesso Luca Patrizi mette in guardia circa le difficoltà a cui andrà incontro l’Osimana: “L’errore più clamoroso che possiamo fare è quello di andare a vedere la classifica per scoprire che il Moie è in piena zona playout. Stiamo parlando di una squadra esperta, dove non mancano giocatori di categoria, senza dimenticare che tante partite le hanno perse per episodi soprattutto nei minuti finali. Non sarà semplice, ci vorrà una grande Osimana ma sono convinto che alla vigilia di Pasqua daremo un segnale forte al campionato”.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana