Operazione “Strade pulite”: sequestrati 325 veicoli ed elevate multe per 280mila euro

Attività messa in atto dai carabinieri di Ancona

E’ proseguita anche nel periodo estivo l’operazione “strade pulite”  dei carabinieri della Compagnia di Ancona grazie alla quale sono state rimosse dalle pubbliche vie del capoluogo numerosissimi mezzi, tra cui autovetture, camper, furgoni e motocicli, abbandonati in strada e sprovvisti della prescritta assicurazione. 

L’attività dei militari della Sezione Radiomobile del Norm, iniziata a settembre dello scorso anno, si inserisce in un più ampio contesto di monitoraggio di quelle aree, dove i segnali di degrado sono più evidenti. Oltre a contrastare il fenomeno ambientale dell’abbandono dei veicoli, tale servizio ha anche lo scopo di mostrare una presenza visibile dello Stato sul territorio.

I quartieri maggiormente interessati dal fenomeno sono stati: il Piano, Adriatico, Tavernelle, Collemarino, Posatora, Baraccola e l’Aspio. Il numero maggiore di veicoli, ben 120, è stato recuperato nelle zone centrali  (Zona Archi – Piano San Lazzaro – Vallemiano). Ma il fenomeno si è registrato anche in periferia dove sono stati recuperati 107 veicoli tra  zona Monte D’Ago – Baraccola – Brecce Bianche – Aspio. 

Tanti veicoli abbandonati per le strade sono stati rimossi dai carabinieri grazie anche alle segnalazioni al 112 effettuate da parte dei cittadini che hanno contribuito al miglioramento del decoro urbano della città. Vetture i cui proprietari anziché demolirle hanno preferito parcheggiarle negli spazi pubblici senza l’assicurazione. Alcune di esse lasciate addirittura con le portiere aperte ed esposte al massimo degrado. In qualche caso, essendo i proprietari deceduti e senza eredi, è stata avviata la procedura d’ufficio di alienazione con la Direzione Regionale dell’Agenzia del Demanio di Ancona. Nell’ambito della meticolosa attività condotta dai carabinieri, sei persone sono state deferite alla Procura della Repubblica per violazione colposa di doveri inerenti agli obblighi di custodia delle cose sottoposte a sequestro. In particolare i militari hanno accertato che sei veicoli, già sottoposti a sequestro per mancanza della copertura assicurativa ed affidati ai proprietari, sono stati utilizzati successivamente percorrendo diverse centinaia di chilometri.      

Complessivamente sono stati sequestrati 325 veicoli ed elevate sanzioni per oltre 280mila euro, nonché decurtati 1.625 punti. 

I controlli proseguiranno anche nei prossimi giorni e saranno estesi nell’ambito di tutta la provincia.

Ti potrebbero interessare

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia