Operaio schiacciato dal bobcat: 5 indagati

Sarebbero emerse diverse violazioni alle norma sulla sicurezza sul luogo del lavoro

Ci sono almeno 5 indagati per la morte dell’operaio campano avvenuta ieri (15 gennaio) all’interno del cantiere del nuovo Inrca e ospedale di Ancona sud, a Camerano (Ancona). L’uomo è stato colpito alla testa dal braccio meccanico di un bobcat manovrato da un collega (leggi il nostro articolo).

Il sostituto procuratore di Ancona, Irene Bilotta, ha aperto un fascicolo per omicidio colposo, disponendo l’autopsia sul corpo della vittima, Pasquale Marigliano, 49 anni, della provincia di Napoli. L’esame autoptico sarà effettuato nelle prossime ore dai medici legali dell’ospedale di Torrette. Dopo i primi accertamenti, sarebbero emerse diverse violazioni alle norma sulla sicurezza sul luogo del lavoro. Ma non quella relativa al caschetto protettivo, che l’operaio avrebbe indossato, ritrovato spaccato dopo che la pala dell’escavatore aveva colpito l’operaio. Tra gli indagati, figura il collega che manovrava il bobcat, un albanese di 40 anni, e almeno altre quattro persone del cantiere.

(Ansa)

Ti potrebbero interessare

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia