Operaio cade durante i lavori post sisma in Comune: portato a Torrette con un trauma cranico

Il giovane si trovava all’interno del palazzo comunale di Monte San Vito

Momenti di grande apprensione nel pomeriggio di lunedì per un giovane operaio che stava effettuando dei lavori all’interno del palazzo comunale di Monte San Vito, in via Matteotti. Erano circa le 16.30, quando l’uomo improvvisamente è stramazzato a terra privo di sensi, probabilmente a causa di un malore. Il palazzo comunale è interessato da lavori di ripristino post terremoto e l’operaio è dipendente di una ditta esterna che lavora in appalto al Comune.

Quando ha perso i sensi, subito i colleghi hanno allertato i soccorsi. Sul posto sono intervenuti l’automedica del 118 di Jesi e l’ambulanza dell’Avis di Montemarciano.
Da Ancona la centrale operativa del soccorso ha anche inviato a Monte San Vito l’eliambulanza, ma fortunatamente non c’è stato bisogno di trasportare l’operaio in elicottero: il giovane, infatti, nel frattempo aveva ripreso i sensi e ha raccontato che in realtà, non si era trattato di un malore ma di una caduta.

E’ stato trasportato in ambulanza al pronto soccorso dell’ospedale regionale di Torrette con un codice giallo di media gravità e per tutto il pomeriggio è stato sottoposto ad accertamenti sanitari per scongiurare criticità di natura neurologica.