Omicidio di Jesi, arrestato un 25enne: il film di una mattinata da incubo

Il giovane soffriva di disturbi psichici e aveva già provato ad entrare in altre case della zona

Parole che mettono i brividi quelle pronunciate dal 25enne di Jesi che questa mattina ha ucciso la sua vicina di casa, Fiorella Scarponi, 69 anni, colpendola alla gola con un pezzo di vetro e ferendo gravemente il marito (leggi il nostro articolo). Il killer è stato rintracciato e fermato dai carabinieri di Jesi ai quali avrebbe detto di aver “sentito le parole del Diavolo”. La follia omicida si è scatenata all’interno di un appartamento di via Saveri, a Jesi.

(foto Binci Jesi)

 

Sul posto sono intervenuti i volontari della Croce Verde di Jesi che hanno soccorso l’uomo e l’hanno trasportato all’ospedale regionale di Torrette in codice rosso. Le sue condizioni sono gravi ed ora si trova in prognosi riservata.

Un omicidio che al momento non ha un movente. Il giovane vicino di casa soffriva da tempo di disturbi psichici e già altre volte aveva tentato di irrompere in altre case della zona. Il 25enne è stato trovato poco dopo l’omicidio, nascosto dietro ad una siepe, in un parco vicino alla casa delle vittime, aveva addosso tracce di sangue.

Ti potrebbero interessare

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia