Omicidio Bruzzese, rito abbreviato per Tripodi e Candiloro

Si è svolta questa mattina ad Ancona una nuova udienza del processo per la morte di Marcello Bruzzese, fratello del pentito di ‘ndrangheta Girolamo Biagio. Nonostante fosse sotto copertura, l’uomo era stato assassinato il 25 dicembre 2018 davanti alla sua abitazione di Via Bovio, nel pieno centro storico di Pesaro. La procura di Ancona lo scorso febbraio aveva chiesto l’ergastolo per Michelangelo Tripodi e Francesco Candiloro, accusati di essere gli esecutori materiali dell’omicidio. I due hanno scelto il rito abbreviato. Oggi era prevista la discussione di parte civile. In aula, l’avvocato Ada Odino, che rappresenta madre e sorelle della vittima, ha chiesto una provvisionale di 150mila euro, e in un separato procedimento civile, si punta a ottenere ben 1 milione di euro in virtù della sofferenza psicofisica e del danno parentale che è stato causato alla famiglia. In un paio d’ore si è conclusa l’udienza, a porte chiuse, con i due imputati e i loro avvocati presumibilmente collegati da remoto. Ci si riaggiornerà al 6 aprile, con le repliche della difesa che non sono avvenute oggi. Sentenza a maggio. Per il momento, non si annunciano colpi di scena.

Andrea Busiello
Author: Andrea Busiello

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS