Oltre 400 chili di pesce e molluschi in vendita su furgoni e bancali a ridosso della strada: scatta il sequestro

I controlli nella zona del Molo Mandracchio nel porto di Ancona

Nella mattinata di oggi (15 dicembre) i finanzieri del Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Ancona unitamente al personale della Guardia Costiera di Ancona e con il supporto del Servizio Veterinario dell’A.S.T. – Azienda Sanitaria Territoriale di Ancona – hanno effettuato mirati controlli volti a reprimere il fenomeno della vendita abusiva di prodotto ittico e a tutela della salute pubblica, nella zona del Molo Mandracchio nel porto di Ancona.

All’esito delle attività condotte, alcuni venditori sono risultati privi di autorizzazione alla vendita al dettaglio, nonché sprovvisti della documentazione attestante la provenienza del prodotto ittico. Inoltre le condizioni igienico-sanitarie del pesce, esposto direttamente agli agenti atmosferici, conservato in cassette di polistirolo prive del ghiaccio necessario a garantire la corretta conservazione, sono apparse da subito precarie e potenzialmente pericolose per gli inconsapevoli acquirenti.
La vendita del pescato avveniva a bordo di furgoni o su bancali di legno a ridosso della strada, con diretta esposizione all’inquinamento prodotto dal traffico veicolare del porto, ed in alcuni casi adagiato direttamente sul manto stradale.

Grazie all’attività congiunta, della Guardia di Finanza e della Guardia Costiera, sono stati sequestrati complessivamente 400 kg di pesce e molluschi bivalve per un valore commerciale pari a 6.000 euro e contestate violazioni amministrative per un ammontare complessivo pari a 4.500 euro.

Contestualmente il personale dell’Ufficio Veterinario dell’A.S.T., ha proceduto a verificare le condizioni igienico-sanitarie degli automezzi presenti in loco al cui interno era conservato il prodotto ittico, riservandosi di contestare ai soggetti proprietari eventuali irregolarità.
Il prodotto ittico rinvenuto, privo delle obbligatorie indicazioni relative all’etichettatura, tracciabilità e rintracciabilità, nonché delle informazioni previste dalla normativa vigente in materia di tutela del commercio al dettaglio è stato interamente sequestrato e successivamente avviato allo smaltimento a cura di una Ditta specializzata ed autorizzata.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS