Offese e botte alla mamma, arrestata

L’episodio ad Ancona

Durante il consueto controllo del territorio di Ancona, ieri sera, nel tardo pomeriggio, perveniva una telefonata alla linea di emergenza da parte di una donna che riferiva di aver bisogno della Polizia. Arrivati sul posto i Poliziotti entravano nell’appartamento indicato e accertavano che la donna che aveva chiamato era tremante, in casa vi era anche la figlia che in quel frangente era in camera.

La madre raccontava ai Poliziotti che per futili motivi, la figlia poco prima si era arrabbiata e aveva iniziato ad offenderla, colpendola ad un braccio e che quell’episodio non era il solo. Dopo gli accertamenti di rito i Poliziotti accompagnavano la figlia, in Questura, ove veniva tratta in arresto ai sensi dell’art.572 c.p. Alla donna, con precedenti di Polizia, erano stati già notificati dal Poliziotti della Divisione Anticrimine (sezione fasce deboli) due provvedimenti di ammonimento ex art.8 L.38/2009 per atti persecutori.

La stessa, veniva accompagnata presso la casa circondariale di Villa Fastiggi. I Poliziotti della Divisione Anticrimine dal primo gennaio ad oggi, hanno notificato ben sei ammonimenti ex art 8 L.38/2009, attività questa che presuppone una particolare professionalità e sensibilità in quanto attività volta a tutelare persone che versano in un particolare momento di fragilità.