Nuovo asfalto e senso unico in via Volta: tutto rinviato

Impossibile rifare il manto bituminoso finché non verranno smantellati due cantieri del 110%

Il degrado di via Volta ha scaldato gli animi nel salone parrocchiale della chiesa San Pio X, dove si è svolta l’assemblea pubblica del quartiere Marina di Sotto. L’asfalto è ridotto in condizioni pietose, i marciapiedi insufficienti ed è pericolosa per la sicurezza personale.

Il presidente del quartiere Alfredo Isopi  ha illustrato le condizioni della strada ai rappresentati dell’amministrazione comunale e alla platea. I residenti hanno invocato il nuovo asfalto e il senso unico. Ma è emerso che attualmente non è possibile asfaltare perché due cantieri del 110% ingombrano parte della carreggiata. Per quanto riguarda il senso unico, verrà preso in esame dal Comune nell’ambito delle rivisitazione della viabilità, ma è legato alla prosecuzione di via Lombroso verso viale dello Sport.

“Nel  corso degli anni abbiamo presentato più di un progetto alle amministrazioni comunali per la riqualificazione di via Volta, ma abbiamo ottenuto solo i sensi unici delle traverse del lungomare. E l’asfalto è pietoso”. Parole di Ernesto Piccinini, membro del direttivo del quartiere Marina di Sotto, dove ricade via Volta.

“Era la via numero una di San Benedetto, con alberghi e negozi: è diventata la peggiore e versa in condizioni pietose. I turisti si lamentano del degrado della strada: è una vergogna”, l’intervento della commerciante Angela “Abbigliamento”.

L’assessore alla viabilità Bruno Gabrielli ha chiesto ai presenti se fossero d’accordo ad aprire via Lombroso e collegarla a viale dello Sport. A questo punto qualche residente ha alzato la voce per opporsi a questa eventualità.

“Quando comprammo il costruttore ci assicurò che la via non sarebbe stata aperta”, ha lamentato una donna.

Su via Lombroso non c’è dunque stata intesa tra i presenti. Il senso unico è dunque rinviato all’adozione del nuovo Piano del traffico che ridisegnerà la viabilità.

Franco Cameli
Author: Franco Cameli

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS