Nonnina sventa una truffa da 4mila euro

Il racconto dell’anziana dopo la segnalazione agli agenti di Polizia

Nonnina sventa una truffa telefonica. Un’anziana é riuscita a non farsi persuadere nel rivelare dati importanti per accedere al suo conto corrente. E’ quanto accaduto ieri (mercoledì 06 marzo), in zona Tavernelle ad Ancona. La nonnina è stata raggiunta dagli agenti della Polizia di Stato, e la stessa, in presenza di una nipote, che nel frattempo l’aveva raggiunta, ha riferito che, poco prima, aveva ricevuto una telefonata da un numero privato sul suo cellulare. 

Lei era sola in casa e la voce della donna, dall’altra parte del telefono, le era sembrata come quella di sua nipote. Quella donna, prima le ha chiesto delle indicazioni ove abitasse e dopo averle ricevute, ha passato la linea ad un uomo, il quale le rivolgeva delle domande specifiche per ottenere informazioni sul suo conto corrente. A questo punto la nonnina, dubbiosa su come si stava svolgendo la telefonata, ha chiuso immediatamente la conversazione. 

Dopo pochi istanti è stata nuovamente contattata ma alla telefonata lei non ha risposto. Ne ha ricevuta un’altra questa volta alla sua utenza fissa. Una voce maschile le ha imposto di raccogliere 4.800 euro per evitare che sua figlia venisse denunciata e che la somma di denaro sarebbe stata ritirata nei giorni seguenti. La nonnina, allarmata dal tenore della chiamata, per essere aiutata ha composto il numero unico di emergenza.  

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS