Non si ferma all’alt, in auto 60 “palline” di cocaina: a casa contanti, machete e pistola

Arrestato un 30enne

Durante la scorsa notte la Polizia ha tratto in arresto un 30enne albanese, irregolare sul territorio nazionale, per il reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

I fatti risalgono alle ore 3:00 circa, quando un equipaggio dell’ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico, nel corso dei servizi di controllo del territorio, in via Borgo Fratelli Rosselli a Porto San Giorgio, ha intimto l’alt ad una auto con un uomo a bordo.

Ad insospettire gli agenti il fatto che il conducente, alla loro vista, ha aumentato la velocità e gettato fuori dal finestrino due involucri di colore bianco. I poliziotti, che procedevano in direzione opposta, hanno invertito il senso di marcia raggiungendo e bloccando il veicolo.

Nel frattempo, sul posto è arrivato un secondo equipaggio della Squadra Volante che ha recuperato gli involucri riscontrando che all’interno vi erano ben 60 “palline” in cellophane, contenenti quasi 11 grammi di cocaina, già confezionate per una eventuale vendita. All’interno del veicolo sono state rinvenute altre 3 dosi, sempre confezionati in “palline”, contenenti un grammo di cocaina. La droga sequestrata è stata posta sotto sequestro, così come il denaro che l’uomo deteneva nel portafogli, pari a 755 euro.

Gli agenti, quindi, hanno effettuato una perquisizione nel domicilio del 30enne, un appartamento nel comune di Campofilone. Anche in questo caso l’intuizione si rivelava esatta ed infatti, in cucina è stato rinvenuto un grosso machete in metallo di 49 centimetri, con relativo fodero; nell’armadio della camera da letto, occultati tra gli indumenti e dietro una cassettiera, sono stati scoperti 2.800 euro in un borsello e una scatola con all’interno una pistola a gas replica di una sig sauer priva del previsto tappo rosso di sicurezza. Tutto è stato posto sotto sequestro. Nella casa è stato trovato anche vario materiale plastico utile per il confezionamento e compatibile con quello utilizzato per confezionare la droga rinvenuta.

Inoltre, all’interno dell’abitazione, erano presenti altri due cittadini albanesi e durante le fasi dell’operazione di perquisizione il soggetto fermato ed uno di questi hanno tentato la fuga guadagnando l’uscita ma entrambi sono stati bloccati dagli agenti dopo un rapido inseguimento.

Il 30enne fermato è stato tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza al pubblico ufficiale mentre l’altro soggetto, presente nell’appartamento che tentava la fuga, è stato denunciato per il reato di resistenza a pubblico ufficiale.  

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS