Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :

Non restituisce il denaro di un prestito: picchiato e derubato da due fratelli marocchini

img

I due sono stati arrestati dai carabinieri di Cagli

Un giovane di Serra Sant’Abbondio è stato picchiato e derubato da due fratelli marocchini di 25 e 18 anni per non aver restituito al maggiore dei due il denaro di un prestito.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri, i tre si sono dati appuntamento al piazzale dell’autostazione di Cagli. Lì la vittima ha accettato di riaccompagnare a casa i due fratelli e il loro rottweiler che avevano fatto salire nel bagagliaio. Una volta arrivati all’abitazione, il 25enne ha fatto scendere il cane e rubato un metal detector. Il giovane si è accorto del furto ed è sceso dall’auto per fermarlo; a quel punto il marocchino ha iniziato a colpirlo, prima con una testata al volto poi calci e pugni.

Il 18enne ha poi sferrato un violento calcio al giovane facendolo finire a terra, gli ha sfilato il marsupio con circa 400 euro in contanti e sono rientrati in casa. Il tutto sotto gli occhi della madre dei due ragazzi marocchini che aveva intimato ai tre di smetterla senza però intervenire.

Il giovane aggredito ha subito allertato i carabinieri che sono intervenuti nell’abitazione in questione. I militari dell’arma hanno trovato il 25enne con il metal detector e alcune dosi di marijuana e hashish, ma del denaro nessuna traccia. Dopo qualche ora sono riusciti a rintracciare il fratello minore in giro per le strade di Cagli. I due giovani marocchini sono stati arrestati.

Il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Urbino ha convalidato l’arresto e su richiesta della procura ha disposto la custodia cautelare dei due nella loro abitazione di Cagli.

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • Linkedin
  • Pinterest
This div height required for enabling the sticky sidebar
Click to Hide Advanced Floating Content