Non basta una passata di Straccio per brillare: Osimana punita da assenze, errori e dubbi

LE PAGELLE – Sconfitta pesante, che sonno sul gol in avvio. Nicholas Fermani spreca il pari e si fa cacciare. Buonaventura unico terminale

Santarelli 6 oltre alle occasioni delle due reti su cui non può molto, l’Atletico lo impegna davvero solo una volta con Ziroli su punizione dopo dieci minuti, per il resto è ordinaria amministrazione con un paio di uscite che procurano qualche brivido

Falcioni 6 viene beffato alle spalle da Canavese in occasione del primo gol in cui forse è tra i meno colpevoli, poi presidia con attenzione la corsia di destra, ma nelle poche occasioni in cui si spinge in avanti non raccoglie molti frutti (88’ Di Lorenzo sv)

Mosquera 5 è lui a farsi prendere in mezzo nello scambio stretto che avvia il gol dopo novanta secondi, si spende generosamente per rimediare allo svantaggio, ma la sua azione resta poco lucida sia dietro che in avanti (57’ Fermani R. 6 ha caratteristiche più offensive del compagno e con la squadra proiettata in avanti spinge bene, curando poco la fase difensiva)

Bellucci 5,5 come quattro giorni fa contro il Montegranaro Aliberti lo schiera sulla mediana dove mancano pedine importanti, ma stavolta fatica in appoggio alla manovra e anche nella, a lui più congeniale, fase d’interdizione (60’ Borgese 6,5 la squadra trae grande giovamento con il suo ingresso nella sue esperta gestione del pallone e nelle geometrie a centrocampo, putroppo però senza riuscire a trovare la strada per arrivare a quel gol che avrebbe lasciato maggiori speranze di rimonta)

Patrizi 6 insieme all’intera retroguardia giallorossa si lascia sorprendere nell’azione del gol in avvio, poi pur con una certa fatica riesce a limitare i pericoli che provano a portare i due forti attaccanti argentini dell’Atletico, resta stupito come tutti, umbri compresi, per la decisione del signor Travaini di punire con il rigore e l’ammonizione quello che è sembrato un normale duello aereo con Canavese

Micucci 6 non arriva a chiudere su Sciacca che si infila in area per offrire a Canavese il pallone del vantaggio e insieme a Patrizi ha il suo da fare per evitare che la coppia riesca a combinare altri guai, dopo il secondo gol con i compagni sbilanciati in avanti il nove umbro trova il modo di sfuggirgli altre due volte e per poco non arriva anche la terza rete

Straccio 6,5 in crescita da alcune partite oggi risulta uno dei migliori tra i giallorossi per corsa e grinta sulla mediana e lucidità nella manovra abbinando quantità e qualità fino al momento della sostituzione (65’ Montesano 5,5 entra per cercare di trovare uno spunto in avanti, ma praticamente non riesce a farsi vedere)

Bambozzi 5,5 al rientro da titolare in cabina di regia non riesce subito a trovare il passo e nel corse della gara cerca in alcune situazioni soluzioni troppo complicate mentre sarebbe più logico cercare di percorrere strade più lineari

Bugaro 6 inizia bene trovando il modo di rendendersi minaccioso, ma si spegne subito tornando a farsi vedere su qualche calcio da fermo o con qualche lampo che però arriva sempre un po’ troppo a intermittenza e si esaurisce presto (82’ Colonnini sv)

Buonaventura 6,5 unico terminale offensivo con le caratteristiche da attaccante a disposizione, non arriva su pallone da spingere in rete dopo un quarto d’ora, ma smista bene i palloni che gli arrivano e nella ripresa prima reclama per un mani in area su una sua deviazione di testa su cui Travaini fa proseguire, poi ancora di testa si vede negata per due volte nel giro di un minuto la rete da Battistelli che soprattutto nella prima occasione è prodigioso

Fermani N. 5 più che l’espulsione che lascia i suoi in dieci negli ultimi minuti apparsa quanto meno severa, a pesare sul giudizio è l’occasione che gli capita, dopo una prima frazione opaca, al 5’ della ripresa quando elude bene il fuorigioco e si invola verso Battistelli, ma poi spreca tutto con una conclusione da dimenticare

All. – Aliberti 6 di assenti ne ha già molti, recupera Bambozzi, ma praticamente, tolto Buonaventura, deve fare a meno dell’intero attacco, adatta la formazione come può, la squadra va subito sotto, ma con pazienza e sacrificio resta in partita andando vicino al pareggio, poi l’episodio del rigore cambia completamente la situazione e per poco la punizione non diventa decisamente troppo severa nel finale quando gli ospiti sciupano un paio di contropiedi che avrebbero già potuto far calare il sipario sul discorso qualificazione. Ora la sua squadra sarà chiamata a compiere una vera e propria impresa a Massa Martana fra quindici giorni

Atletico BMG (3-5-2) Battistelli 7,5; Angeli 6,5 Fapperdue 6,5 (82’ Fondi sv) Neziri 6,5 (79’ Maggese sv); Paletta 6,5 Proietti 6 Gori 7,5 Paciotti 6 (64’ Valentini M. 6) Ziroli 7; Sciacca 7 Canavese 7 (79’ Francescangeli sv) All. – Farsi 7

CRONACA OSIMANA-ATLETICO BMG

Sergio Brizi
Author: Sergio Brizi

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS