Non basta la superiorità numerica: l’Ascoli spuntato pareggia contro il Benevento

SERIE B – Oltre un tempo con l’uomo in più ma il gol non arriva

Un pareggio che dona più il sapore amore dei due punti persi che quello dolce di muovere la classifica. L’Ascoli impatta a reti bianche al Del Duca contro il Benevento in una gara tesa e fastidiosa come lo sono state tutte quelle contro le Streghe nelle ultime stagioni.

La pioggia odierna ben si sposa con la scialuppa di assenti dei due tecnici. L’ex Stallone – non propriamente idilliaca la sua avventura in bianconero – si trova a disegnare il suo 3-4-2-1 con una decina di assenze e assoluta necessità di punti. Punte, al femminile, il tallone d’Achille di mister Breda che deve fare a meno di Gondo, Forte e Dionisi ridisegnando l’attacco con Falzerano alle spalle di Ciciretti e Mendes.

Il terzetto offensivo non produce magie brillanti. Tre minuti e Ciciretti imbuca Collocolo sulla destra, cross ad altezza secondo palo con Medes che di testa piazza alto. Il Picchio svilupperà molto più sulla destra, non riuscendo a trovare qualità in rifinitura. Il Benevento fatica ad attaccare e sta tutto al 9′ con La Gumina che trova la chiusura bassa di Leali e alla sassata di Acampora che il portiere bianconero devia in corner. Le Streghe pensano più a guadagnare yard sulle rimesse laterali che a creare davvero qualcosa. L’Ascoli fa la partita non avendo il guizzo giusto. Episodio chiave al 34′: Improta interviene su Caligara a centrocampo. Per l’arbitro l’intervento è troppo duro e Improta si becca il secondo giallo. Decisione forse troppo eccessiva che regala tuttavia all’Ascoli più di un tempo in superiorità numerica. Due volte ci prova Caligara ma non trova fortuna con le sue conclusioni.

Pressione dell’Ascoli nel secondo tempo, totalmente con il pallino del gioco in mano anche se Breda dopo neanche dieci minuti deve fare a meno di Adjapong che si ferma per un problema muscolare, al suo posto Donati. Nel frattempo i buoni spunti dalla fascia di Falzerano e Collocolo portano ad un nulla di fatto. Tanti i cross bianconeri, come quello di Caligara che al 16′ trova solo la spizzata di Mendes che non riesce a girare in porta. Breda si gira e guarda in panchina notando più le assenze che le presenze. Dionisi, non certamente al meglio, ha un cenno con la testa e quindi entra, provando una girata al volo dopo pochi secondi e un colpo di testa al 23′ con miracolo di Paleari, decisivo anche sul corner successivo dopo il piattone di Collocolo. Il centrocampista non riesce ad inquadrare la porta neanche al 35′ sparando alto dall’interno dell’area. Breda guarda ancora alle spalle: Simic, difensore, dentro a fare la punta per gli ultimi dieci minuti. È l’ultima mossa di una partita che si sgonfia. Neanche i tiri di Falzerano e Simic nel finale (clamorosa traversa al 96′) riescono ad entrare in rete e l’Ascoli deve guadagnare un solo punto, salire a quota 33 e pensare comunque alla striscia positiva che continua, il tutto in vista dell’infrasettimanale di mercoledì contro il Modena in trasferta.

ASCOLI-BENEVENTO 0-0

ASCOLI (4-3-1-2): Leali; Adjapong (10’ st Donati), Botteghin, Bellusci, Falasco; Collocolo, Buchel, Caligara (21’ st Proia, 35’ st Lungoy); Falzerano; Ciciretti (21’ st Dionisi), Mendes (35’ st Simic). A disp.: Bolletta, Guarna, Quaranta, Giordano, Sidibe, Eramo, Tavcar. All.: Breda

BENEVENTO (3-4-2-1): Paleari; El Kaouakibi (16’ st Letizia), Leverbe, Tosca; Improta, Karic, Viviani, Foulon (25’ st Jureskin); Acampora (16’ st Pastina), Tello; La Gumina (25’ st Simy). A disp.: Manfredini, Lucatelli, Kubica, Carfora, Perlingieri, Sanogo, Koutsoupias. All.: Stellone

ARBITRO: Nasca di Bari

NOTE: Espulso al 34’ pt Improta (B) per somma di ammonizioni.  Ammoniti Leverbe (B), Proia (A), Lungoy (A). Spettatori 6.216 (3.970 abbonati) per un incasso di 48.670,77 € (rateo abbonamenti 31.766,77 €). Rec. 2’ pt, 6’ st.

Matteo Rossi
Author: Matteo Rossi

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS