Ninkovic e Da Cruz oscurati, Rosseti si divora un gol clamoroso: Gravillon giganteggia

PAGELLE ASCOLI – Leali tiene a galla i compagni, Chajia entra ma non affonda nessun colpo: Padoin in crescita

di Matteo Rossi

Leali 6,5: Come a Castellammare mette Le-Ali nel momento di massima sofferenza bianconera. Sulla rete di Soddimo ha provato l’ennesimo miracolo ma non è riuscito ad arrivare alla sfera.
Pucino 5: Nel primo tempo Zanetti urla sopra a tutto lo Zini per invitare il suo terzino ad avere coraggio in spinta offensiva. Problemi in questo fondamentale, più pratico in zona difensiva. (77′ Laverone 6: Entra e porta spinta in avanti, diversi cross dalla trequarti che non sortiscono alcun effetto).
Brosco 6: Più in difficoltà rispetto al compagno di reparto, diventa capitano dopo l’uscita di Ardemagni e sull’uscita di Ravaglia è protagonista di uno scontro che lo condiziona con problemi al collo per il resto della ripresa. Nel finale porta centimetri in avanti ma senza successo.
Gravillon 7: La sconfitta non può ombreggiare una prestazione mastodontica dell’ex Pescara. Pulisce sistematicamente l’area ad ogni cross ed i tiri dal limite della Cremonese sono quasi sempre un gioco a chi prende Gravillon. Preciso negli anticipi, forte nelle idee e zero paura.
D’Elia 6: Compitino per il terzino mancino. La palla sbagliata nel finale per il cross della disperazione fa allargare un po’ le radici. Deve stare molto attento a Mogos e Soddimo che si sono aggirati nella sua fascia.
Cavion 5: Ci prova, tantissimo, davanti ai suoi ex tifosi che lo applaudono prima e dopo la partita. Nel primo tempo la catena mancina della squadra di Rastelli mette in difficoltà la sua zona di campo. Continuo a pensare al fatto che sia un giocatore completamente diverso sul centrosinistra invece che sul centrodestra.
Petrucci 5.5: Partita rognosa per il geometra che viene pressato dall’indemoniato Castagnetti. Ci mette un po’ a capire cosa deve fare e non riesce a dare velocità di manovra.
Padoin 6: Corre tanto, la condizione fisica è arrivata. Si fa ipnotizzare da Ravaglia nella grande occasione bianconera del primo tempo. A centrocampo tappa parecchi buchi.
Ninkovic 4.5: Pessima partita purtroppo, del serbo. Non riesce ad essere incisivo e la tanta intensità nella zona centrale del campo lo penalizza in termini di creatività. Esce e diventa super Sayan in panchina ma non se la prende con l’allenatore bensì con se stesso, visto che sa di aver giocato male ed è uno che non vuole mai perdere. (60′ Chajia 5: Entra e non modifica tanto la squadra rispetto a Ninkovic).
Da Cruz 5: Quando le difese avversarie si abbassano e non lasciano spazio di corsa, l’olandese volante non decolla. Non è un caso che, per le sue caratteristiche, si sia visto solo quando è stato lanciato sulla fascia, pochissime volte. Occorre migliorare quando le partite sono di questo tipo.
Ardemagni 5.5: Problema fisico che lo obbliga ad abbandonare il campo dopo il primo tempo. Claiton e Caracciolo gli mangiano tanti palloni. Non era al meglio e la prestazione è stata una chiara conseguenza.
Rosseti 5: Si mangia un gol clamoroso nella porta in cui aveva regalato una grande gioia al suo popolo nella scorsa stagione. Un paio di affondate sulla fascia e poi sparisce dalla partita.
All. Zanetti 5,5: Ci sta una sconfitta allo Zini. Il mister si assume le colpe di una lettura tattica della gara che poi non si è rivelata tale. Non sceglie subito Chajia ma prova la carta Rosseti che per poco gli da ragione. Il lavoro continua.
Claudio Comirato
Author: Claudio Comirato

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS