Niente autovelox sul Conero ma più controlli

“La Strada Provinciale 1 (del Conero) è una strada che, per la sua conformazione, richiede estrema prudenza. È una strada caratterizzata da curve cieche e per questo pericolosa se percorsa ad alta velocità. Ci sono pochissimi spazi che possono essere usufruiti per i posti di controllo senza evitare di alterare la sicurezza stradale. Proprio per la particolare presenza di numerose curve non è neanche possibile installare un autovelox come in passato è stato ipotizzato di fare. Come Polizia Provinciale, in collaborazione con la Polizia Stradale – afferma Pier Francesco Gambelli, comandante della Polizia Provinciale di Ancona- ogni estate incrementiamo i controlli, in particolare nel periodo di agosto. Si consiglia ad automobilisti e motociclisti di essere prudenti e rispettare i limiti di velocità tenendo anche conto che la Strada Provinciale del Conero è percorsa da ciclisti ed è soggetta, data la posizione all’interno del Parco del Conero e come ben chiaro dalla presenza di apposita segnaletica lungo la strada, all’attraversamento di animali selvatici. Si ricorda inoltre che è vietato il parcheggio su tutto il tratto della strada salvo negli spazi regolarmente indicati”.

La strada è costantemente monitorata dagli Uffici tecnici della Provincia di Ancona per verificare e programmare eventuali manutenzioni. La segnaletica stradale è ben visibile ed è chiaro il limite di 60 km/h. I limiti di 50 km/h e 70 km/h sono solo in specifici tratti.

Articolo Precedente
Articolo Successivo

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia