Neglia specialista di derby, “Fisch” prelibato: pasticcio Giandonato

PAGELLE FERMANA – Mostri sacri in difesa, nel secondo tempo in 10 i canarini rintuzzano e vincono con l’Ancona: il tridente è d’oro

Borghetto 7: paratona su Simonetti dopo 70 secondi. Se fosse entrato quel pallone? Come dice Protti, con i sè e con i ma non si va lontano.

Gkertsos 6: un po’ pasticcione, un po’ moscetto e impreciso quando rinvia centralmente. Non pulitissimo, nella ripresa sale per correre in fascia.

Parodi 7.5: nella ripresa sfoglia il manuale del difensore. Prestazione clamorosa da baluardo in area di rigore. Di testa, col piedone, col corpo. Respinge l’Ancona.

Pellizzari 7: parata in area, il rigore ci sta. Ma non si abbatte e sforna l’ennesima prova. Cresciuto tantissimo, non sbaglia più mezza lettura.

Carosso 7: la partita più bella da quando veste gialloblù: fa tutto bene, sia in avanti che indietro. Palleggia anche lui nell’azione del primo gol.
De Nuzzo (22’st) 6

Scorza 7.5: stagione pazzesca. Cresciuto nell’Ascoli, grande con la maglia della Fermana, ferma l’Ancona. Metà centrocampo lo regge lui, si butta dentro e distrugge l’Ancona: Perucchini para lui, ma non Neglia facile-facile.

Giandonato 5.5: non convocato-titolare, roba che di per sé non quadra. La febbre lo annebbia un po’, perchè va un po’ più piano del solito, sbaglia di più – anche se l’azione conclusa da Neglia parte da lui – e soprattutto si fa cacciare con due falli abbastanza chiari, in ritardo, soprattutto il secondo. Scivolata su Petrella, solo gambe: giusto il doppio giallo.

Misuraca 7: il ritmo è quello di Giandonato, il tocco pure. Poi però cosa fa? I suoi rimangono in 10 e lui mette il Nos, mena come un fabbro ed è bravo a non farsi mai ammonire, tiene in mano la partita, la gestisce nel momento più caldo, la spezzetta. Ottimo.

Neglia 6.5: l’Ancona come la Samb e la Vis Pesaro: timbrate e battute al Recchioni. Ri-esordio da sogno a viale Trento. Il bello? E’ che non è nemmeno il miglior Samuelino. Un errore grave nella sua area, Martina gli passa davanti e sbaglia la rete del 2-1 per l’Ancona.
Spedalieri (11’st) 7: alza la diga con Parodi e Pellizzari. Fa valere i centimetri, lavora di fisico, accompagna le punte a fondo campo e le fa sbattere contro la vetrata dei tifosi biancorossi.

Fischnaller 8: rincorre l’Ancona per cento metri e si immola su tiro di Moretti lanciato in contropiede: roba da matti, intervento alla Cannavaro. Prima, l’assist per Scorza, dopo il rigore del 2-1. Centrale, di giustezza. Performance illuminante. Un lusso.

Maggio 7: dall’Ancona all’Ancona. Dal rosso ingenuo al rigore astuto. Va a cercare l’opposizione di Mezzoni, il rigore se lo fischia da solo. Giocata che decide la partita. Poco prima, un tiro a giro di una raffinatezza unica.
Pinzi (22’st) 6

Protti (all) 7.5: sempre più lucido nella gestione delle situazioni. Il portiere sta lì per parare e per salvarlo, poi la Fermana si scatena. Colpisce quando deve, difende con ordine una volta in dieci.

CRONACA PARTITA
PAGELLE ANCONA


Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS