Nascondono droga nelle lattine accartocciate: arrestati due giovani nigeriani

Sono stati fermati nell’area balneare limitrofa al sottopasso di Villanova a Falconara Marittima

Da alcuni giorni, il litorale falconarese, con particolare riferimento all’area balneare limitrofa al sottopasso di Villanova, è oggetto di servizi straordinari di controllo per la repressione del fenomeno di spaccio di sostanze stupefacenti da parte dei carabinieri della locale Tenenza, anche coadiuvati da personale della vicina Stazione del Carabinieri di Ancona Collemarino.

Il servizio, nella mattinata di ieri, ha consentito il fermo di un cittadino italiano incensurato di 19 anni, residente a Montemarciano, trovato in possesso di un involucro in cellophane contenente 2 grammi di marijuana: il giovane, era stato poco prima sorpreso nell’atto di acquistare la predetta sostanza da un cittadino nigeriano 36enne, senza fissa dimora, già conosciuto dai militari di Falconara per pregressi di spaccio. Tuttavia, non riuscendo a rintracciare successivamente lo straniero, che dopo la cessione si è dileguato, i militari hanno deciso di ripetere il servizio il giorno dopo (questa mattina), al fine di cogliere il soggetto in flagranza di reato.

Intorno alle ore 12, lo stesso nigeriano di 36 anni, responsabile della cessione avvenuta il giorno prima ed un connazionale 21enne, incensurato e senza fissa dimora, alla vista dei militari, hanno tentato maldestramente di disfarsi di un paio di lattine accartocciate, al cui interno avevano abilmente occultato due involucri di marijuana, del peso rispettivo di circa 25 e 6 grammi. Gli stranieri, anche nelle fasi di controllo e perquisizione, si dimostravano ostili, motivo per il quale, in ausilio al personale in borghese, è accorsa anche una pattuglia con i colori dell’Arma, così da procedere, in sicurezza, al controllo degli stranieri. Nella disponibilità degli arrestati anche due telefoni cellulari ed una cinquantina di euro in contanti ciascuno, soldi che si ritiene possano essere la prima cifra incassata nella mattinata odierna.

Sentito il pubblico ministero di turno, gli stranieri sono stati collocati presso le camere di sicurezza della Tenenza, in attesa dell’udienza di convalida e del rito direttissimo previsto, per la mattinata di domani, presso le aule di giustizia del Tribunale Ordinario di Ancona. La condotta tenuta dagli stranieri, sarà comunque considerata anche ai fini del rinnovo del permesso di soggiorno.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS