Najat prosegue la sua battaglia contro il tumore, ma i costi lievitano

Fatta la prima visita in Germania, ma servono più aiuti per sostenere la terapia

Visita fatta! La bella notizia è che Najat ha iniziato questo percorso con lo spirito giusto, è pienamente cosciente di quello che la aspetta e decisa a mettercela tutta. Tra una settimana circa l’Istituto le invierà il piano terapeutico completo e lei inizierà la cura“. Così inizia il post carico di speranza di Andrea Tironi, noto pr civitanovese, marito di Karim Najat, 35enne di origini marocchine, ex modella e mamma di Alan, che dal 2017 sta lottando contro un tumore al cervello (leggi il nostro articolo).

Andrea, Alan, Najat e sua sorella sono andati in Germania per iniziare un percorso di cura all’Istituto di Immunoterapia Oncologica di Köln. Najat ha sostenuto la prima visita e ora attenderà l’inizio della cura.

“La brutta notizia è che finché non riceveremo il protocollo di cura non sapremo i costi che dovremo sostenere. – continua Tironi – Verbalmente ci hanno già anticipato che saranno nel complesso ben più alti di quelli che erano stati preventivati. Dobbiamo quindi alzare il budget ben oltre la cifra dei 20.000 euro previsti. Naturalmente, documenteremo ogni singola spesa e non appena l’Istituto ci invierà la documentazione sulla terapia e sul costo la pubblicheremo sulla nostra pagina. Siamo felici di aver raggiunto un obiettivo così difficile, ma anche rammaricati di non aver saputo prima di quanto fosse più consistente la cifra necessaria per affrontare questo ciclo di terapie”.

Najat e la sua famiglia sono sostenuti dall’associazione Progetto G.A.I.A. che proprio ieri ha condiviso un video-messaggio della 35enne di Civitanova: “Non mi aspettavo tutto questo amore, vi ringrazio di cuore per le donazioni ricevute fino ad ora. Mi avete dato molta energia“.

Clicca qui per fare una donazione.

Ti potrebbero interessare

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia