Nacciarriti collaboratore della Juventus

CALCIO – L’ex dg di Maceratese e Ancona si occupa dello sviluppo delle Academy bianconere nel mondo

di Michele Raffa

Marco Nacciarriti può essere definito l’emblema, dopo la presidentessa Tardella, della Maceratese che fu. L’ex amministratore delegato biancorosso infatti, è stato uno dei principali artefici che consegnò a mister Bucchi una rosa che sfiorò d’un soffio la serie B chiudendo dietro a Spal (oggi in serie A) e Pisa. Partendo da Macerata, la sua esperienza e il suo carisma lo hanno portato fino alla Juventus. “Ho iniziato questo progetto con i bianconeri dallo scorso gennaio. La mia è una collaborazione volta soprattutto allo sviluppo dell’Academy Juventus nel mondo. Lavoriamo soprattutto con quei paesi in cui il calcio sta emergendo. Stare a stretto contatto con il mondo Juve ti porta a vedere il calcio non più come un semplice gioco, ma come un’azienda in cui ognuno interpreta alla perfezione il proprio ruolo”. Ruolo che Nacciarriti dunque, svolge strizzando un occhio ai settori giovanili, linfa vitale per la crescita e lo sviluppo di ogni società. “Nella Juve c’è un’organizzazione esemplare. Il paragone con le realtà marchigiane non regge, ma già nominando Vis Pesaro, Fermana e Samb l’esempio dei bianconeri può essere preso come un’importante lezione, puntando a investire in strutture e staff qualificato per la crescita dei propri giovani”. Chiamato in causa nella trasmissione “Le Marche nel Pallone speciale calciomercato”, Nacciarriti non si è potuto esimersi dall’argomento Maceratese. “Sicuramente non mi inorgoglisce vedere la società biancorossa in questa situazione rispetto ad alcuni anni fa. E’ impossibile pensare di poterla rivedere da qui a breve termine protagonista in palcoscenici ambiziosi senza un progetto concreto. Cosa totalmente differente in casa Matelica con il presidente Canil che ha voglia di fare calcio a 360 gradi. Il mio augurio al numero uno matelicese è quello di poter coronare il proprio sogno di guidare la squadra in C. La caparbietà mostrata nonostante la doppia delusione negli ultimi due anni avrebbe potuto scoraggiare chiunque“.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS