Muore a 59 anni, donati gli organi: speranza per altre cinque persone

Un ultimo gesto d’amore

Con un atto di immensa generosità ha salvato una vita e ha migliorato quella di altre quattro persone“: a comunicarlo la dott. Daniela Corsi, sub commissario dell’Av3.

E’ accaduto all’ospedale di Camerino, dove il 19 dicembre il reparto di Rianimazione diretto dal dott. Angelo Leo e dalla coordinatrice locale donazione dott. Tiziana Ciccola ha accertato la morte cerebrale di un paziente di 59 anni. Paziente che, proveniente dalla Terapia Intensiva dell’ospedale di Torrette di Ancona, era arrivato a Camerino in stato di coma. Il quadro clinico però era repentinamente peggiorato a seguito di una nuova emorragia cerebrale.

La famiglia, già sensibile al tema della donazione, ha acconsentito al prelievo di organi e cornee interfacciandosi con gli stessi sanitari affinché questo gesto d’amore potesse essere possibile.
A Camerino sono arrivate ben tre equipe chirurgiche: i cardiochirurghi di Bergamo, i chirurghi prelevatori del fegato da Torino e quelli dei reni da Ancona.

La donazione è un processo complesso che richiede la collaborazione tra diversi professionisti per diverse ore: medici, infermieri, oss, tecnici di elettroencefalografia e di radiologia, biologi e persino autisti, centralinisti e personale delle pulizie dalle 6 di ieri mattina e per 30 ore hanno collaborato alla realizzazione di questo grande obiettivo.

“Voglio esprimere un grande ringraziamento ai familiari del nostro cittadino per la grande generosità dimostrata” conclude Daniela Corsi. “La donazione – il commento dell’assessore alla Sanità Filippo Saltamartini – è soprattutto cultura della solidarietà. Si tratta sostanzialmente di restituire un pezzo di vita a chi corre il pericolo di non averla più. Quindi è un gesto di umanità, condivisione dei valori e carità cristiana. Sono riconoscente ai dottori Angelo Leo e Tiziana Ciccola, a tutto il personale sanitario e non per aver regalato una speranza a ben cinque persone.

Author:

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS