Movida d’eccessi, fermato ubriaco al volante: patente ritirata e auto sequestrata

Il 34enne guidava con un tasso alcolemico tre volte superiore al consentito

Un uomo è stato sorpreso dalla Polizia di Stato mentre era al volante della sua auto dopo avere alzato troppo il gomito rischiando di commettere grossi danni guidando in quel modo.

E’ accaduto domenica notte a San Benedetto del Tronto quando il conducente, un 34enne della provincia di Terni, stava transitando su di una Renault Laguna lungo la Riviera delle Palme, ma la sua andatura ha attirato l’attenzione di una pattuglia del locale distaccamento della Polstrada, che lo ha fermato. I poliziotti si sono subito accorti che l’uomo aveva bevuto troppo, poiché si esprimeva in maniera confusa ed emanava zaffate di alcol.

L’etilometro ha confermato i sospetti, dando un tasso alcolemico superiore tre volte alla soglia minima consentita. A quel punto sono scattate le inevitabili sanzioni, con i poliziotti che hanno proceduto al ritiro della patente e al sequestro della vettura ai fini della successiva confisca, neutralizzando il rischio di ben più gravi conseguenze se lui avesse proseguito a guidare l’auto.

Gli equipaggi della Polizia Stradale continueranno a presidiare le principali arterie che portano ai luoghi della movida, in modo da non lasciare scampo a chi si dimostrerà poco virtuoso al volante, rischiando di fare del male a sé e agli altri.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi