Moschetta, salvataggio pazzesco e decisivo: Malaccari entra al 92′ e segna al 95′

Mister Lattanzi del Casette Verdini

Le pagelle di Corridonia-Casette Verdini

Pagelle Corridonia

PIERGIACOMI 5,5: Ha qualche responsabilità sulla conclusione di Malaccari che sembrava non irresistibile e dove sicuramente poteva fare qualcosa in più. Per il resto non deve compiere grandi interventi durante l’arco del match limitandosi alla semplice e ordinaria amministrazione

MARINELLI 6,5: Svolge ottimamente entrambi le fasi il terzino destro rossoverde che è attento in fase difensiva e propositivo in quella offensiva dove soprattutto nel primo tempo si propone sempre con grande continuitá tendendosi pericoloso anche un tiro-cross che mette i brividi a Grifi(25 st GALDENZI 6: Non ancora al meglio della condizione viene gettato in campo da Fondati portando forze fresche e imprevedibilità nel reparto offensivo. Sfiora la rete del due a uno con una splendida girata al volo su corner di Ciucci ma la traversa gli nega la gioia della rete)

MARIANI 6: Presidia con attenzione e diligenza la sua fascia di appartenenza non correndo mai grandi pericoli. Poco presente invece in fase offensiva

DEL.MORO 5: Sforna una buona prova per settanta minuti poi rovina tutto nel finale di gara. Prima si fa saltare da Gentilucci che poi serve Romanski che fa uno a zero e poi al quarantacinquesimo lascia i suoi in dieci commettendo fallo ingenuamente in una zona di campo dove non serviva beccandosi il secondo cartellino giallo

ROMAGNOLI 6,5: Solita prova di grande solidità per il capitano e centrale difensivo rossoverde che guida tutto il reparto con grande carisma e leadership. È sempre attento e concentrato per tutto l’arco dei novanta minuti concedendo il minimo sindacale a Ulivello e soci

PICCININI 5: Dopo il goal di settimana scorsa contro il Trodica viene schierato dal primo minuto vista l’assenza di Cesca ma non riesce a cogliere al massimo l’occasione. Si vede davvero poco in mezzo al campo sovrastato sia fisicamente che tecnicamente dal centrocampo del Casette Verdini sbagliando qualcosa anche in fase di possesso del pallone(36 st BONTEMPO sv)

GARBUGLIA 5,5: Viene ben limitato sull’out di destra da Telloni e soci che non gli lasciano spazio per poter sprintare come piace a lui. Ci prova con qualche sortita in area di rigore ma senza grandi esiti(30 st BORIONI 6: Svolge il compito affidatogli per la parte finale di gara posizionandosi nella zona centrale del campo)

CIUCCI 6,5: È il faro del centrocampo del Corridonia dove è lui a dettare i tempi e le geometrie della manovra della squadra. Sempre lucido anche nella gestione del pallone dove fa sempre la scelta giusta.

CORNERO 5: Viene ben controllato da Moschetta e Ciurlanti che non gli concedono davvero nulla. Nel primo tempo prova ad abbassarsi per cercare qualche sponda per i suoi compagni ma senza grandi risultati. Pomeriggio no(12 st OGIEVBA 6,5: Ottimo impatto sul match per l’attaccante classe 2002 che con il suo ingresso cambia il volto dell’attacco della squadra di Fondati. Si guadagna il rigore del pareggio con grande furbizia e poi poco dopo sfiora la rete del sorpasso ma il suo colpo di testa viene salvato sulla linea dall’intervento provvidenziale di Moschetta)

RUZZIER 6,5: Sigla la rete dell’illusorio pareggio dagli undici metri con grande freddezza salendo a quota quattordici in campionato confermandosi il capocannoniere indiscusso del campionato. Per il resto anche lui come Cornero è meno brillante del solito merito anche di Moschetta e soci anche se ogni volta che prende palla dà sempre la sensazione di poter inventare qualcosa di pericoloso e anche il rigore poi guadagnato da Ogievba nasce da una sua conclusione rimpallata

ZAZZETTI 6: Si accende a sprazzi il classe 2004 che si fa vedere con qualche buona giocata. Per il resto si sacrifica molto aiutando spesso i suoi compagni in fase di ripiegamento. Nel complesso una prova sufficiente(25 st VITALI 6: Si posiziona terzino sull’out di destra svolgendo il suo compito senza strafare eccessivamente)

All.FONDATI 6: Il Corridonia dopo due mesi torna a perdere tra le mura amiche, incassando una sconfitta che però non intacca quanto di buono fatto fin ora e che lascia i rossoverdi in piena comunque in piena zona playoff. La sua squadra paga una giornata poco brillante dove fa fatica a imporre il proprio gioco e a rendersi pericolosa dalle parti di Grifi, svegliandosi solo nell’ultimo quarto d’ora del match, dove i rossoverdi, dopo aver agguantato il pareggio, sfiorano anche il sorpasso in due circostanze, prima poi di capitolare nell’ultimo minuto di recupero. Viene premiato nella scelta di inserire Ogievba a inizio secondo tempo per uno spento ed evanescente Cornero. Ora bisogna subito voltare pagina e pensare al prossimo impegno che vedrà il Corridonia di scena ad Appigano per cercare il riscatto.

Pagelle Casette Verdini

GRIFI 6: Praticamente inoperoso per quasi tutto l’arco del match dove non deve compiere grandi interventi venendo messo a dura prova nel finale. Viene spiazzato da Ruzzier in occasione del rigore del pareggio mentre poco dopo rischia uscendo avventatamente su Ogievba che di testa lo anticipa ma per fortuna Moschetta ci mette una pezza. Viene graziato anche sul successivo corner dove è la traversa a salvarlo sulla splendida conclusione di Galdenzi

BORDI 6: Controlla con grande attenzione e mestiere la sua zona di competenza non rischiando mai nulla, basta questo per dare il suo contributo alla causa

TELLONI 6: Anche lui come Bordi sull’altra fascia presida con attenzione e ordine la sua zona di competenza limitando al minimo le folate offensive avversarie

CIURLANTI 7: Prova di grande solidità per il centrale difensivo amaranto che è sempre attento e concentrato per tutto l’arco del match concedendo il minimo sindacale a Cornero e Ruzzier

MOSCHETTA 7,5: Mezzo voto in più rispetto al suo compagno di reparto perché nel finale sul risultato in parità è provvidenziale a deviare la palla in corner sul colpo di testa di Ogievba prima che la sfera potesse varcare la linea bianca salvando così un goal fatto. Intervento che sarà decisivo poi ai fini del risultato finale. Per il resto anche lui come Ciurlanti è sempre attento e ordinato negli interventi e nelle chiusure anche dal punto di vista del gioco aereo

LAMI 7: Ottima prova in mezzo al campo per l’ex della partita che mette in campo grande agonismo e dinamismo in entrambi le fasi. È prezioso in fase di ripiegamento dove recupera una miriade di palloni ma è presente anche in fase offensiva dove spesso accompagna l’azione della sua squadra. Nel finale causa il rigore dell’uno a uno atterrando Ogievba ma per sua fortuna poi Malaccari trova la rete della vittoria

TIDIANE 6,5: Solita prova di grande quantità e solidità per il centrocampista amaranto che è sempre bravo nel chiudere tutte le linee di passaggio ai suoi avversari. Prende anche diversi falli con grande esperienza che servono a fare guadagnare minuti alla sua squadra

RUSSO.VINCENZO 6: Rispetto ad altre giornate è meno brillante e presente nella manovra della sua squadra anche se quando ha la palla tra i piedi si dimostra sempre lucido nella scelta da fare. Nel primo tempo ha una grande opportunità per sbloccare il match ma da posizione più che favorevole calcia debolmente sprecando tutto(34 st KAKULI sv)

ULIVELLO 5,5: Lascia i suoi in inferiorità numerica beccandosi il secondo cartellino giallo in maniera ingenua, forse anche severamente ma da uno con la esperienza ci si aspettava maggiore controllo e lucidità. Per il resto viene ben controllato da Romagnoli e Del.Moro che non gli concedendo davvero nulla se non un occasione nel primo tempo dove sbaglia però completamente la mira del cross per Romanski che tutto solo in area di rigore era pronto a battere a rete. Non la sua migliore giornata.

GENTILUCCI 7: È protagonista in occasione della prima rete dove sull’out di destra fa quello che vuole saltando prima Del.Moro e poi andando via in velocità a Ciucci che non riesce a riprenderlo servendo poi una splendida palla a Romanski che sigla il vantaggio. Per il resto sforna una prova di grande applicazione e sacrificio lottando e combattendo su ogni pallone con i suoi avversari(47 st MALACCARI 7: Lattanzi lo getta in campo per gli ultimi minuti e la scelta si rivela azzeccata. Dopo due minuti dal suo ingresso trova la conclusione vincente da quasi venticinque metri che sorprende Piergiacomi e regala la vittoria alla sua squadra)

ROMANSKI 7: Sblocca l’incontro sfruttando al meglio l’assist di Gentilucci superando poi con uno splendido lob Piergiacomi. Per il resto è prezioso sia in fase di ripiegamento ma anche pericoloso in fase offensiva dove ogni volta che si accende con la sua velocità e imprevedibilità dà sempre la sensazione di essere minaccioso(47 st RUSSO.EMANUELE sv)

All. LATTANZI 7: Il Casette Verdini inanella la seconda vittoria consecutiva che dà grande morale e slancio agli amaranto che allungano sulla zona calda e si avvicinano alla zona playoff, ora distante solo quattro lunghezze. Vittoria meritata per la sua squadra che nell’arco dei novanta minuti si fa preferire sia dal punto di vista del gioco che dell’atteggiamento e nonostante una ripresa giocata per grande parte in inferiorità numerica, i suoi sono bravi a non scomporsi e a sfruttare gli episodi e le occasioni a favore, incanalando il match dalla propria parte, difendendosi poi nel finale dal ritorno del Corridonia e trovando poi in goal vittoria all’ultimo respiro. Ora testa al prossimo impegno casalingo contro l’Atletico Porto Sant’elpidio per cercare la terza vittoria consecutiva.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS