Morrovalle, la risposta dell’assessore Benedetti alle accuse di razzismo

Alfredo Benedetti

“Si crea dal nulla un razzista da offrire alla pubblica gogna, con gli schizzi di fango anche per l’amministrazione”

Riceviamo e pubblichiamo dal “Gruppo Consigliare Rinnoviamo Morrovalle con Aria Nuova”

Lo strumentale attacco dell’opposizione all’assessore Alfredo Benedetti è un maldestro atto di falsificazione politica, una fake news. Il comunicato dei consiglieri del “Nuovo germoglio” sembra uscito dalle famigerate sezioni “Disinformazione e propaganda” attive nei regimi dittatoriali di ogni colore dello scorso novecento. Si estrapola una frase da un discorso che afferma il contrario e la patacca è servita. Si crea dal nulla un razzista da offrire alla pubblica gogna, con gli schizzi di fango anche per l’amministrazione.

Benedetti in realtà ha censurato gli striscioni violenti, intimidatori e blasfemi, esposti durante alcune manifestazioni antirazziste. E ne ha preso le distanze scrivendo: “se questi sono gli antirazzisti io lo sono molto più di loro”. Del tutto inopportuno e privo del minimo garbo umano e istituzionale aver tirato in ballo il Sindaco e l’Assessore alle Politiche Sociali, ai quali ci si rivolge -con malcelato sarcasmo- per sapere se si riconoscano o meno nella posizione di Benedetti. Sappiano i consiglieri del Nuovo germoglio che su questioni di tale importanza non prendiamo certo lezioni da loro. L’impegno nel sociale e l’attività politica di una vita sono li a testimoniare che i valori in cui crediamo e per cui agiamo sono quelli espressi dai padri fondatori della Repubblica nella Carta Costituzionale. E questo a partire dall’Assessore Benedetti che sin dalla giovane età è stato parte attiva nella comunità morrovallese che ben lo conosce.

In realtà l’attacco a Benedetti sembra più un’arma di distrazione di massa, come si dice oggi. A questa opposizione danno fastidio, come è emerso nell’ultimo consiglio comunale, il consenso di cui l’attuale amministrazione gode e le opere che realizza. Stiamo lavorando al nuovo polo scolastico che andrà a sostituire le elementari di Trodica e Morrovalle. Quel polo scolastico al quale l’opposizione, ormai incapace di mettersi in sintonia con la gente che lo richiede a gran forza, si oppone ostinatamente, votando contro tutti gli atti che lo riguardano.

 

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi