Moretti sciupa, De Santis e Vitali macchiano i due capolavori di Di Massimo

Le pagelle dell’Ancona dopo il rocambolesco ko in casa della Virtus Entella

Vitali 5: altri tre gol subiti, di cui due su palle inattive. Non fornisce adeguata sicurezza al reparto.

Mezzoni 6: spinge con continuità nella prima frazione, nella ripresa agisce soprattutto in fase difensiva limitando le sortite avversarie. 

De Santis 5: dopo quella del Mapei Stadium contro la Reggiana rimedia la seconda espulsione e il conseguente rigore nel disperato tentativo di evitare che l’Entella riapra la partita. Appaia nel computo dei cartellini rossi il compagno di reparto Mondonico.

Bianconi 6: torna dal primo minuto per la squalifica di Mondonico e ingaggia un bel duello con Merkaj e Zamparo. Nel finale prova a reggere da solo la retroguardia rimasta orfana di De Santis.

Brogni 6,5: viene confermato dopo la positiva prestazione di Olbia e risponde presente con una gara autoritaria. Dalle sue scorribande sulla sinistra partono i due gol biancorossi. In crescita. 

Simonetti 6: è il vero intoccabile della squadra nonostante la giovane età. Assicura dinamismo e recupera un buon numero di palloni.

Gatto 5,5: al ritorno da titolare dirige le operazioni con maestria nella prima frazione calando come tutto il collettivo nella seconda.

Prezioso 6,5: è l’uomo in più del centrocampo in questo momento. Gestisce bene i palloni in mediana e quando avanza è sempre pericoloso. Da un suo velo scaturisce il vantaggio dell’Ancona.  

Martina (dal 19’st) 5: rileva Prezioso che accusa un problemino fisico nel momento d’involuzione dei dorici. 

Petrella 6: le sue ripartenze incutono timore all’Entella, ma Colavitto lo tiene in campo solo un tempo. E quando esce lui l’Ancona si spegne progressivamente.

Moretti (dal 1’st) 5: ha sui piedi la palla del 3-0 a inizio ripresa che non tramuta in gol. Avrebbe potuto scrivere un esito diverso alla contesa.

Spagnoli 6: reduce dai tre gol segnati in quattro giorni contro Fermana e Olbia, prova a lasciare di nuovo il segno. Non ci riesce, ma fornisce comunque un contributo importante alla manovra offensiva entrando nell’azione del secondo gol.

Di Massimo 8: quando è in giornata non lo tiene nessuno. Firma una doppietta da cineteca con due pennellate d’autore. Si aspettava però ben altro esito.

Fantoni (dal 24’st) 5,5: entra per tamponare la falla in difesa generata dall’espulsione di De Santis. La missione non riesce perché l’Ancona prende tre gol.

All. Colavitto 5: sbagliare è umano, perseverare è diabolico. La sua Ancona era già stata rimontata a Pontedera. Anche stavolta il 2-0 nel primo tempo non basta, addirittura arriva la sconfitta. Per una squadra che vuol puntare in alto i punti dilapidati sul doppio vantaggio iniziano a essere un’esagerazione.

Michele Raffa
Author: Michele Raffa

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS