Monticelli-Atletico Centobuchi: l’anno scorso fu gara salvezza, oggi i punti sono ancora più pesanti

Fusco e il ds Ameli abbracciano i giocatori

PROMOZIONE – I padroni di casa per continuare a viaggiare, la squadra di Fusco deve ancora partire sul serio

Era maggio, l’Atletico Centobuchi vinceva sul campo del Monticelli e festeggiava una salvezza che, prima dell’arrivo di Fusco, sembrava impossibile. Lo stesso pomeriggio, i biancazzurri dell’allora mister Settembri si attaccano a qualsiasi sito, chat, gruppo What’s App e amici sui campi per capire quanto sarebbero finite le altre partite. Arriva la comunicazione, ma non è detto che sia ufficiale. Allora chiamate a chi è sul campo e infine il tripudio.

Monticelli ed Atletico Centobuchi hanno condiviso, nella scorsa stagione di Promozione, la salvezza nella stessa giornata giocando l’uno contro l’altra. Un’estate di mezzo e le due compagini picene si ritroveranno in campo domani, sabato 15 ottobre, alle ore 14:30 nel rinnovato “Don Mauro Bartolini”. I padroni di casa sono figli di un rinnovamento importante, con diversi nuovi acquisti di qualità ed una stagione che è iniziata in modi degni alla guida del neo tecnico Filippini. Sono 6 i punti dopo 9 giornate, anche se dalle prestazioni probabilmente gli ascolani avrebbero meritato anche qualcosina in più. Dubbi si hanno sul capitano Alijevic, ancora alle prese con l’infortunio occorso nella sfida di Civitanova. Solo domani si avranno ulteriori certezze. Per il resto, gruppo confermato e tante variabilità di modulo per Filippini.

L’Atletico Centobuchi invece è una bestia strana. Dopo la fine della scorsa stagione ci si aspettava un nuovo inizio, diverso, invece il club della vallata ha iniziato con 3 sconfitte ed un pareggio, ultimo nella classifica del Girone B. La squadra di Fusco ha usufruito del turno di riposo ed ora arriva a Monticelli con il vessillo del “Non meritiamo questa classifica”, frase assolutamente in voga nell’ambiente e forse vera. Ma per dimostrarlo servirà la vittoria. “Con la Monterubbianese meritavamo tre punti – commenta il direttore Ameli – Sul rigore discutibile non parlo, sono episodi. Stiamo cercando la prima vittoria per partire. Il Monticelli è davvero insidioso, daremo il meglio di noi per portare a casa il bottino pieno”. Dal campo occhio al possibile inserimento dal primo minuto di Iovannisci, insieme al grande ex di giornata, Giorgio Galli.

 

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS