Monti prodigioso, bene la coppia Titone-Bonvin

Le pagelle di Appignanese-Trodica

Appignanese:

Pettinari 6,5 non può nulla su Bonvin che gli arriva davanti da solo, poco dopo salva d’istinto su Garbujo il possibile 2-0, poi resta attento
Gesuelli 6,5 contiene sulla sua corsia Ferreyra senza soffrire troppo, nella ripresa è meno indaffarato in difesa e si affaccia in avanti più spesso
Galassi 5,5 prova a spingere a sinistra, ma incide poco e dal suo lato il Trodica trova più spazi non rientra dopo l’intervallo (46’ Medei 6,5 entra a inizio ripresa e poco dopo gli capita l’occasione per il pari, calcia bene, ma non ha fatto i conti con Monti, resta intraprendente, ma senza trovare più lo spunto giusto)
Gagliardini E. 6 contrasta con grinta sui dirimpettai avversari e prova a organizzare la manovra bianconera ordinato, ma senza illuminare (57’ Pierantonelli 6 mette più ritmo al gioco dei suoi, ma anche un po’ di frenesia e qualche imprecisione di troppo)
Argalia 5,5 gli attaccanti avversari sono temibili, traballa in diverse occasioni e si fa infilare in occasione del gol (79’ Mannucci sv)
Picchio 5,5 condivide con Argalia la responsabilità della rete e la stessa sensazione di vacillare spesso sulle offensive biancocelesti
Tarquini 6,5 ci prova in più occasioni nella prima frazione andando vicinissimo all’1-1 con un bel colpo di testa, ma Monti ha un grande riflesso, cala nella ripresa
Gagliardini N. 6 cerca di proporsi spesso e nel finale è lui a provare da calcio piazzato a spedire in area il pallone giusto per il pari senza riuscirci
Raponi 5,5 anche se si spende tanto sul fronte offensivo, non trova l’occasione per calciare in porta e in troppe occasione difetta di precisione negli appoggi
Carboni 5,5 ben controllato non ha modo di farsi vedere, esce alla fine del primo tempo (46’ Lasku 6,5 porta scompiglio appena entrato in campo e offre a Medei un ottimo pallone per il pari, poi continua a infastidire la difesa ospite che però riesce a prendergli le misure limitandolo)
Zitti 6,5 è il più vivace in avvio e resta un pericolo dalle parti di Stortini, nella ripresa arretra e cambia fascia perdendo un po’ di efficacia

All. – Giulianelli 6 le prova tutte per portare a casa il primo punto, la prestazione dei suoi è generosa, ma con tante disattenzioni e incertezze

Trodica:

Monti 7,5 sempre sicuro e concentrato blinda il primo successo biancazzurro in campionato con due prodezze
Cicalè 6,5 è attento nel presidiare la corsia di destra dove l’Appignanese trova pochi spazi, rischia di rado l’avventura in avanti
Stortini 6 all’inizio soffre la verve di Zitti che frenza con il passare dei minuti, va meglio nella ripresa quando, ben coperto, può anche spingersi in avanti più spesso
Monserrat 6,5 controlla senza troppi affanni Raponi e Carboni, qualche grattacapo in più glielo crea l’ingresso di Medei e Lasku, ma trova presto le contromisure giuste
Berrettoni 6,5 al fianco di Monserrat al centro della difesa lasciano poche occasioni agli attaccanti di casa per rendersi pericolosi
Emiliozzi 6 in chiaroscuro in mezzo al campo dove alterna buone giocate a qualche errore di misura Panichelli 6 sempre dinamico e grintoso, mostra qualche impaccio nel trovare le giuste distanze (65’ Romagnoli 6,5 entra portando ordine sulla mediana e innescando anche alcune ripartenze che potevano essere sfruttate meglio)
Garbujo 6 quando si accende è difficile da contenere, ma sciupa il pallone del 2-0 dopo poco più di venti minuti che poteva evitare qualche sofferenza (60’ Giampaoli 6 si sacrifica a togliere spazi e respiro alla manovra bianconera con tanto pressing)
Bonvin 7 resta freddo e non fallisce l’occasione che Titone inventa, saltando Pettinari e calciando con sicurezza nella porta sguarnita, manda spesso in affanno i centrali di difesa avversari, gli capitano un altro paio di palloni interessanti, ma non trova il modo di graffiare ancora (73’ Sanneh sv)
Titone 7 il passaggio che apre la strada al gol è geniale e di precisione assoluta, si muove su tutto il fronte offensivo risultando difficilissimo da controllare, ma nella ripresa dopo aver speso tanto perde un po’ di lucidità e manca nel finale l’’occasione del raddoppio con un diagonale fuori bersaglio da buona posizione
Ferreyra 5,5 soffre la guardia di Gesuelli che non gli lascia varchi, forse non è nella migliore condizione e non rientra nella ripresa (46’ Tartabini 6 porta maggior consistenza sulla mediana dove nella ripresa c’è da lottare per limitare la reazione dell’Appignanese)

All. – Lelli 7 conquista la prima vittoria capitalizzando al meglio la rete di vantaggio ed evitando, con le giuste soluzioni tattiche, di correre rischi inutili

Sergio Brizi
Author: Sergio Brizi

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS