Montegiorgio, scocca l’ora della presentazione

Il gruppo del Montegiorgio

SERIE D – Le parole dei protagonisti

Con una serata conviviale, a cui ha fatto da cornice la splendida location dell’Officina del Sole, il Montegiorgio calcio ha dato il via ufficiale alla nuova stagione. Tante le autorità presenti, a partire dal primo cittadino montegiorgese Michele Ortenzi, che ha voluto salutare gli ospiti e dare il suo in bocca al lupo alla squadra in vista dell’inizio di stagione. “Tutti noi siamo appassionati di calcio ed ovviamente da montegiorgesi siamo appassionati alla nostra squadra da sempre. Tutti noi abbiamo tirato i primi calci nel Montegiorgio, seguendone poi da vicino le vicende sportive, andando allo stadio e appassionandosi a questi colori – ha dichiarato il Sindaco – per me è un piacere essere qui stasera e voglio ringraziare pubblicamente tutto lo staff del Montegiorgio, a cominciare dal Presidente Belleggia, per tutto quello che ha fatto, sta facendo e farà per il Montegiorgio calcio e per la comunità tutta. Oltre al lui, voglio ringraziare anche tutti gli altri, a partire dal direttore generale Zeno Cesetti, al mister, che ho avuto modo di conoscere questa sera e coloro che gravitano attorno alla società, perché se una piccola realtà come Montegiorgio riesce a partecipare ormai da diversi anni ad un campionato importante come quello di Serie D, è solo grazie a queste persone e alla loro unità di intenti, alla loro passione al tempo che essi spendono gratuitamente. Come amministrazione comunale, cercheremo come sempre di essere vicini alla squadra per quanto ci compete”.

Quindi la parola è passata al padrone di casa e Presidente montegiorgese, Lanfranco Beleggia, sempre presente sui gradoni del Tamburrini per sostenere i suoi ragazzi, che ha spronato a dare il cuore. “Questi ragazzi sono entrati in un mondo bellissimo come quello del calcio, nel quale però non basta avere un bel fisico per ottenere risultati, ma va dato il cuore, e voi dovrete farlo in ogni partita. La nostra è una piccola realtà, che però ormai da qualche anno riesce a partecipare ad un campionato nazionale come quello di Serie D. Voglio ringraziare il direttore Zeno Cesetti, senza il quale probabilmente il Montegiorgio non sarebbe qui, oltre ovviamente a tutti coloro che aiutano la società e spendono il proprio tempo ogni giorno per il bene della squadra e dei colori rossoblù, senza queste persone sarebbe impensabile raggiungere certi traguardi. Spero che riusciremo a fare una bella stagione, ma soprattutto che la comunità si avvicini alla squadra, che è un patrimonio della città e andrebbe maggiormente apprezzato e valorizzato”. Grande soddisfazione per la squadra allestita, da parte del direttore Zeno Cesetti, concorde con il Presidente, nel voler avvicinare ancora di più la squadra al territorio.

Quest’anno sono davvero soddisfatto per la squadra che abbiamo allestito, come da richiesta del Presidente, abbiamo puntato molto sui giovani, con una squadra dall’età media molto bassa. Nel calcio nulla è scontato, speriamo di partire bene già da domenica – dichiara Zeno Cesetti – quest’anno avremo la possibilità di affrontare piazze importanti come Fano e San Benedetto del Tronto, un onore per noi. Come detto dal Presidente, spero che gli appassionati del territorio si avvicinino alle nostre vicende, vengano allo stadio e ci supportino, purtroppo negli ultimi anni questo non è successo, speriamo di poter migliorare anche sotto questo aspetto”. Quindi è stata la volta del mister Eddy Mengo prendere la parola. “Ringrazio Cesetti per essere riuscito ad accontentarmi su quasi tutto – ammette l’allenatore rossoblù – io e lo staff tecnico siamo molto soddisfatti del lavoro svolto fino ad oggi e del gruppo che si è creato, questi ragazzi possono fare bene. Non vediamo l’ora di scendere in campo ed iniziare a fare i primi punti”.

Assente, per motivi personali il capitano Andrea Omiccioli, è toccato al vice e ormai montegiorgese di adozione Lorenzo Albanesi, parlare a nome della squadra. “Sono felice di tutti i ragazzi che sono arrivati quest’anno, spero che si siano trovati subito bene in questo gruppo – ammette il trequartista – siamo un gruppo di ragazzi in gamba e vogliosi di dare il massimo. Credo che quest’anno possiamo fare molto bene e toglierci le nostre soddisfazioni”.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia