Montegiorgio-Notaresco in gioco c’è la serie D

Al via anche i play off per Vigor Senigallia e Fano

Stagione archiviata in serie D per tre delle sei marchigiane in corsa con Porto d’Ascoli e Sambenedettese che chiudono a distanza di pochi punti tra loro, ma mentre per i primi il secondo anno consecutivo in serie D si deve considerare, al pari della stagione passata, più che soddisfacente, per i rossoblu, viste le note vicende societarie, la chiusura del campionato è stato un vero e proprio sollievo tanto per la squadra quanto per i tifosi come sottolineato da un eloquente striscione al Riviera della Palme nell’ultima gara con l’Avezzano. Amaro il verdetto per il giovane Tolentino di mister Zannini nonostante un finale di stagione in crescendo, che gli ha permesso di agganciare a quota 31 punti Montegiorgio e Notaresco, ma condannato alla retrocessione in Eccellenza per la peggior posizione nella classifica avulsa.

Ne consegue che l’impegno più importante della prossima domenica è senza dubbio quello che vede impegnato il Montegiorgio che sul campo neutro di San Sepolcro contro il Notaresco si gioca l’ultimo posto per la retrocessione diretta. I ragazzi di Bacci quindi dovranno avere la meglio sulla squadra abruzzese nello spareggio in terra toscana dove in caso di parità al termine dei 90 minuti si proseguirà con i tempi supplementari ed eventuali calci di rigore, dove chi uscirà sconfitto tornerà in Eccellenza. La vincente invece, per continuare a sperare nella possibilità di poter rimanere in serie D, dovrà passare per l’ulteriore sfida in casa del Roma City.

Di certo prestigiosi, ma al computo finale validi solo per la gloria visto che la vittoria della finale darebbe solo un punteggio alto nella classifica dei ripescaggi, Vigor Senigallia e Alma Juventus Fano saranno invece impegnati nei playoff contro Cynthialbalonga e Trastevere. Da sottolineare, inoltre, come la riforma sui criteri di ripescaggio ha ulteriormente fatto perdere valore alla vittoria dei playoff di Serie D e quindi non ci sono in palio posti certi per una promozione come dimostrato chiaramente nelle passate stagioni,

Al Bianchelli i rossoblu possono contare su due risultati su tre per conquistare la finale che nel caso si disputerebbe ancora a Senigallia visto il secondo posto in classifica dei ragazzi di Clementi, con il tecnico costretto a fare a meno di capitan Denis Pesaresi e Tomba squalificati. Pesante soprattutto l’assenza del bomber del campionato che avrebbe il suo naturale sostituto nella rosa in Matteo Perri, ma anche l’attaccante capocannoniere dell’Eccellenza 2021-22 è alle prese con problemi fisici tanto che la sua stagione sembrava conclusa poche giornate fa, ma vista la situazione l’attaccante ha deciso di stringere i denti per portare a termine gli impegni, difficile però un suo impiego per tutti i novanta minuti.

Situazione opposta per il Fano che ha chiuso quarto ed è costretto invece a vincere nella capitale per arrivare alla finale. La squadra di Mosconi, ha attraversato il momento più difficile della stagione quando a metà del girone di andata ha perso i suoi due attaccanti titolari, Padovani e Broso, riuscendo a riprendersi all’inizio del girone di ritorno che ha fruttato un bottino di punti da vertice, nonostante i guai fisici abbiano continuato a privare il tecnico di pedine importanti. A preoccupare di più in queste ore in casa granata è la situazione societaria con le nuove frizioni divampate tra il presidente e la tifoseria dopo la partita con il Notaresco. Scossoni inaspettati e improvvisi che potrebbero condizionare Mosconi e i suoi ragazzi non consentendo di mantenere la concentrazione giusta per una sfida in cui i granata hanno un solo risultato a disposizione.

Sergio Brizi
Author: Sergio Brizi

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS