Monte San Martino meta di turisti da tutta Europa

Monte San Martino

L’intervista al Sindaco Pompei

Situato a cavallo tra le province di Fermo e Macerata, c’è il piccolo borgo di Monte San Martino, che negli ultimi anni è diventato meta ideale per molti turisti stranieri, ma non solo. La pandemia si è fatta sentire anche qui, ma ora il peggio sembra essere passato, si rivedono anche i turisti. “Da qualche giorno in paese stanno iniziando a vedersi molti turisti stranieri: tedeschi, olandesi, francesi e anche qualche italiano, in molti casi, si tratti di famiglie che negli scorsi anni hanno comprato casa nel nostro borgo e tornano durante l’anno per le vacanze o per qualche giorno di relax, potendo godere di un’ottima qualità della vita, di immensi spazi verso i Sibillini e di una enogastronomia da invidiare – ammette il primo cittadino Matteo Pompei – anche da parte delle attività ricettive, abbiamo avuto segnali incoraggianti, con le prenotazioni che sono quasi al completo fino ad agosto”.

Il turismo è un settore che sta dando molto al piccolo borgo. Non è sempre facile attrarre le persone quando non si hanno le risorse ed i servizi delle grandi città, per questo a Monte San Martino hanno puntato molto sull’immagine, da veicolare tramite social, spot pubblicitari ed un ricco e variegato cartellone di eventi. “Sicuramente, chi arriva a Monte San Martino, ha la possibilità di godere di molte attività all’aria aperta. Siamo a due passi dai Sibillini e dal mare Adriatico. Il lago di San Ruffino è un’altra risorsa importante dal punto di vista naturalistico e sportivo. Dalla canoa al kayak, sono diverse le proposte che possiamo mettere in campo. Molto importante poi, anche le ricchezze culturali, dai quadri di Crivelli alle opere della nostra pinacoteca ed altri edifici storici.

Matteo Pompei

Per quanto riguarda gli eventi, nel mese di luglio ci saranno tre appuntamenti con i Concerti delle Grazie, dove avremo musicisti internazionali di assoluto rilievo, l’8 agosto ci sarà la Festa del SS. Corifisso, che torneremo a festeggiare dopo un anno di stop dovuto al covid. Alla fine di agosto daremo il via alla prima edizione di “Tramonti Blues” con alcuni concerti al tramonto dalle nostre terrazze. Siamo poi molto felici ed onorati di essere stati scelti dagli organizzatori di Risorgimarche per l’evento di “Borgo in Festa”, dove il 17 agosto il paese sarà completamente pedonale e nel corso della giornata si intervallano i concerti di vari artisti in più punti del paese. Sarà una bellissima vetrina per la quale ci stiamo già organizzando – ammette il Sindaco – sicuramente è importante anche sapersi far conoscere, per questo abbiamo puntato molto sulla campagna: “Nulla…che non sia speciale”, con video spot pubblicati on line, che presentano il nostro paese e tutte le sue attrazioni”.

Turismo, ma non solo, perchè Monte San Martino vuole tornare a ripopolarsi e diventare un paese da vivere tutto l’anno. “L’era covid ha cambiato molte cose, tra queste c’è sicuramente la ricerca di una qualità della vita migliore da parte delle persone, abbiamo ricevuto diverse telefonate di persone che vogliono venire a vivere da noi, che hanno capito quanto sia importante abitare in un piccolo borgo, soprattutto ora che lo smart working ha azzerato le distanze. Per questo puntiamo al più presto a diventare il primo smart village della regione. Abbiamo già attivato una linea internet ad alta velocità, che viaggia ad 1 gigabyte – afferma Pompei – vogliamo realizzare dei servizi di coworking e tutto ciò che è possibile, affinchè chi venga a Monte San Martino possa anche restarci. Fortunatamente negli ultimi anni molti giovani hanno creduto nel nostro paese e ci hanno investito, aprendo diverse attività ricettive e di ristorazione. Un piccolo passo per cercare di ripopolare e tenere in vita i nostri magnifici borghi e le loro storie”.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana