Mobili: “Questa vittoria ripaga i nostri sacrifici”, Giuliodori: “Sconfitta che brucia, non la meritavamo”

Mister Mobili dell'Osimana

ECCELLENZA – I due tecnici analizzano il derby vinto dall’Osimana sul Castelfidardo per uno a zero

Nel post gara di Osimana-Castelfidardo (finita 1 a 0 per i senzatesta) abbiamo raccolto le impressioni dei due tecnici. Da una parte l’allenatore dell’Osimana Roberto Mobili analizza così la vittoria della sua squadra: “È stata una partita dura, sapevamo che il Castelfidardo era in netta risalita anche perché ha una rosa competitiva, oggi dobbiamo fare un plauso ai ragazzi perché qualcuno ha giocato anche sopra le proprie forze e questo è indice di attaccamento alla maglia e credo che questa vittoria ripaghi i tanti sacrifici che fanno. In queste partite, come quella di domenica scorsa, devi essere bravo a portare gli episodi dalla tua parte. Questa volta hanno riso a noi. Siamo stati sul pezzo fino alle fine, è un trend che abbiamo dall’inizio e quindi ci fa ben sperare per il futuro”.

Marco Giuliodori, allenatore Castelfidardo

Dall’altra parte è di tutt’altro umore l’allenatore del Castelfidardo, Marco Giuliodori che analizza così la sconfitta della sua squadra che interrompe la striscia di cinque risultati utili consecutivi: “C’è molto rammarico per quello che la squadra ha fatto in campo e per quello che aveva creato soprattutto nel secondo tempo. Abbiamo fatto benissimo, tenuto ottimamente il campo e abbiamo avuto tre occasioni nitide davanti al portiere perciò siamo qui a commentare una sconfitta che sinceramente brucia molto. I ragazzi stanno facendo benissimo, siamo partiti così così, poi mano a mano con il lavoro quotidiano i ragazzi si sono messi a disposizione e stanno crescendo. Logicamente c’è ancora da fare un passettino in avanti perché in una partita come questa devi portare a casa punti. C’era una cornice di pubblico straordinaria e ci tengo a ringraziarli perché sono stati fantastici”.

Michele Raffa
Author: Michele Raffa

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS