Mitchem e Scuka implacabili: in due fanno 44! Che spettacolo le difese di Feliziani

LE PAGELLE DI LARDINI-CASALMAGGIORE - L'americana in evidenza anche a muro, Tomsia decisiva nel finale. Martinez (Pomì) da sola non basta

di Manolita Scocco

Bosio 8 – Lucida fino alla fine, la regista della Lardini si mette in evidenza anche a muro e in difesa dove salva tanti palloni. Su ricostruzione, brava a tenere in partita anche le centrali e a variare il gioco.  

Tomsia 8 – Finalmente dall’opposta della Lardini arrivano punti pesanti e nei momenti che servono. E’ suo il finale che vale la vittoria. Anche se discontinua, gioca una buona gara sotto gli occhi della nuova arrivata Taylor. Anche lei opposta. Il confronto le farà bene in questo finale di stagione tutto da scrivere?

Mitchem 9 – L’americana non è più una sorpresa. In attacco è implacabile e i 22 punti lo dimostrano e stasera ce ne sono 6 che arrivano direttamente dal muro. Bene anche in ricezione (60%) è il punto di riferimeno della squadra e l’incubo delle avversarie. Go Annie. 

Feliziani 9 – Senza di lei sarebbe tutta un’altra cosa. In ricezione è una sicurezza (76% su 25 palloni) ma è in difesa che è spettacolare. Arriva dappertutto con una facilità incredibile. Da vedere e far vedere. Per le avversarie, un vero incubo.

Mazzaro 8 – 9 punti e 3 muri. La battuta è il suo tallone d’achille. Si fa trovare sempre pronta e stasera ne ha messe giù alcune proprio belle. Tanti palloni toccati a muro e qualche passaggio a vuoto. Ma ci sta.

Hutinski 7.5 – Meno efficace delle ultime partite è sicuramente sempre presente. Il suo intuito a muro è evidente. Arriva sempre, magari non perfetta ma arriva. E la sua fast è sempre insidiosa. 

Scuka 9 – Una prestazione così convincente della slovena non si vedeva da un po’, anzi da troppo. Stasera è stata deciiva. Ha chiuso da top scorer con 22 punti, il 52% in ricezione e il 46% in attacco. Ha giocato senza paura anche i palloni più difficili e delicati. Talento e classe. Manca la continuità ma lei può fare la differenza e oggi lo ha dimostrato.  

Coach Nica 8 – La sua umiltà è quasi imbarazzante. Il merito è sempre delle ragazze. Che lavorano e “studiano” quello che lo staff tecnico prepara. Ma i numeri, e non solo, parlano chiaro. Da quando è arrivato ha portato a casa 8 punti in 3 vittorie. Ed è già l’idolo della curva.  

Gamba sv.

Dalla Home

Articolo Precedente
Articolo Successivo

Altre News

Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana