Mister Zazzetta e la stagione che verrà: tempi di riflessione

Dopo l’addio al Grottammare possibilità sia in prima squadra che nel settore giovanile

Dall’addio al Grottammare ad un mercato più infuocato del previsto, non solo per il caldo in riviera. Il tecnico Massimiliano Zazzetta non è riuscito a salvare il Grottammare, dovendo poi cedere la panchina prima della fine della stagione. La fame di calcio però non si è placata, visto che nei weekend era facile vederlo nei vari campi dilettantistici ascolani.

Inoltre, il lavoro svolto a Grottammare non sembra sia passato inosservato. La differenza tra chi punta sui giovani a parole e chi li “innaffia quotidianamente” per farli germogliare sta proprio qui. Zazzetta ha ricevuto alcune chiamate ed entrambe le parti stanno ragionando su come muoversi.

Chiamate che sono arrivate in entrambi i sensi, quello giovanile e quello di prima squadra. In termini di giovani ci sarebbero un paio di possibilità al vaglio e che aspettano concretezza. Uno sembra essere quello del settore giovanile della Sambenedettese, un progetto ambizioso con i ragazzi come possibile responsabile tecnico del settore giovanile, anche se si dovrà attendere anche l’arrivo del nuovo direttore sportivo. Anche il Porto Sant’Elpidio, con il settore giovanile tutt’altro che assente, avrebbe sondato il terreno per avvalersi dell’esperienza di mister Zazzetta.

Come detto, però, ci sono anche piazze che pensano al tecnico in termini di prima squadra. La Palmense può essere una realtà, così come sembra esserci il nome sulla scrivania di Sangiustese e Castelfidardo. Tutte possibilità al vaglio sia di Zazzetta stesso che dei club, i quali dovranno prendere una decisione.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia