Mister Rossi dopo l’addio: “Lascio una squadra viva”

PROMOZIONE – L’intervista all’ex allenatore del Corridonia esonerato nelle ultime ore

Adolfo Rossi, da qualche ora, non è più il mister del Corridonia (leggi qui). C’è un po’ di rammarico nel commentare quest’uscita dal campo, ma allo stesso tempo fiducia per le potenzialità della squadra e dei giocatori. “E’ un esonero che mi dà dispiacere – commenta l’ex allenatore Adolfo Rossi – perché è come se avessi lasciato il lavoro a metà. La società ha ritenuto opportuno fare questo cambio per dare una scossa alla squadra”.

“La mia avventura a Corridonia è stata positiva continua Rossi parlando della sua esperienza nel Corridonia siamo partiti con alcune difficoltà e abbiamo costruito una rosa completamente da zero. Abbiamo allestito una rosa competitiva per la categoria in un girone molto equilibrato in cui tutte le squadre possono vincere con tutti. Si è visto bene che anche le squadre più quotate fanno difficoltà con le piccole”.

“Siamo partiti con un handicap iniziale, nelle prime quattro partite abbiamo fatto 1 punto spiega l’ex allenatore – in quel caso la società ha dimostrato fiducia nei miei confronti e credo sia stata ripagata perché abbiamo iniziato una rincorsa fino ad arrivare a questo momento in cui lascio la squadra. Secondo me al di là del ko pesante, forse un po’ eccessivo contro il Matelica, lascio una squadra viva in piena lotta salvezza. Sono fiducioso che sabato possa andare a conquistare punti a Passatempo”.

Mi sento di ringraziare la società Corridonia – conclude Adolfo Rossi – ho conosciuto delle persone splendide. Ringrazio il presidente Bistosini per avermi dato questa possibilità, lo staff molto preparato e volenteroso con cui abbiamo creato un ottimo feeling e ringrazio i giocatori che per il loro impegno e per la loro dedizione hanno sempre dimostrato di essere con me e di mettere il cuore e l’anima per il Corridonia Calcio. A Corridonia c’è tanta voglia di fare calcio e sono sicuro che con organizzazione e costruzione possa tornare ai livelli di quando ci ho giocato io da giocatore”.

Andrea Busiello
Author: Andrea Busiello

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS