Minaccia passanti con un coltello da cucina: moglie e marito si rifugiano in auto per scampare alla furia di un 40enne

Caos in via Cagli

Nel primo pomeriggio di ieri (9 luglio) la Volante della Polizia di Stato è intervenuta in via Cagli ad Ancona per un uomo, un 40enne italiano, che minacciava con un coltello da cucina alcuni passanti. Proprio questi ultimi hanno dato l’allarme al 112. Ad avere la peggio moglie e marito che sono stati minacciati e picchiati dal 40enne tanto da dover rientrare nella loro auto per trovare riparo alla sua furia.

All’arrivo degli agenti l’uomo era all’interno di un garage e farfugliava parole incomprensibili; l’uomo era visibilmente ubriaco o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

Dopo diversi inviti, l’uomo finalmente ha deciso di lasciar cadere a terra l’arma che impugnava. Gli agenti sono poi entrati all’interno dello stabila dove hanno notato segni di scasso provocati da pugni o calci; inoltre hanno trovato un’arma illecitamente detenuta, modiche quantità di sostanza stupefacente, un bilancino di precisione. Il tutto è stato sottoposto a sequestro unitamente al coltello da cucina utilizzato per minacciare i passanti. L’uomo, è stato trasportato negli uffici della Questura nonostante continuasse ad opporre resistenza e a minacciare i poliziotti.

Alla fine è stato condotto presso il reparto psichiatrico dell’ospedale di Torrette per gli opportuni accertamenti. I poliziotti della Questura di Ancona hanno denunciato il 40enne per i reati di porto abusivo di armi, minacce aggravate, percosse, oltraggio a pubblico ufficiale e sanzionato per detenzione di sostanze stupefacenti ad uso personale.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS