Minaccia i clienti del bar con una mannaia e sferra calci agli agenti: arrestato

La violenza durante la lite

Alle ore 23,45 circa del 31 luglio, la Volante del Commissariato di Polizia di San Benedetto del Tronto è intervenuta in un bar del centro in zona ospedale, per segnalazione di un individuo armato di coltello in escandescenza intento a minacciare i clienti.

Raggiunto il bar, i Poliziotti hanno individuato un giovane a petto nudo nascosto tra le auto in sosta nella vicina via della Pace. Alla vista degli Agenti, il giovane extracomunitario ha lanciato tre le vetture il coltello che aveva in mano. In evidente stato di alterazione psicofisica,

L’individuo, in evidente stato di alterazione psicofisica, è stato raggiunto e invitato più volte a desistere dal comportamento violento.
Notata la presenza della Polizia il giovane straniero, già conosciuto per i suoi numerosi trascorsi, si avvicinava minacciosamente agli operatori spintonandoli al fine di eludere il controllo di Polizia. Con molte difficoltà e subendo lesioni personali dovute ai calci e pugni portati indiscriminatamente dall’esagitato, gli Agenti riuscivano ad immobilizzarlo al suolo apponendogli le manette di sicurezza.
Una volta bloccato, l’uomo, che aveva proferito minacce di morte verso i poliziotti, è stato accompagnato in Commissariato. Nell’auto ha continuato a sferrare calci, pugni e testate agli agenti colpendoli più volte (prognosi di 5 giorni per un poliziotto).

Il coltello rinvenuto è risultato essere una mannaia con lama in acciaio.
Una volta in Commissariato il fermato è stato identificato: si tratta di un giovane marocchino, noto pregiudicato, gravato da numerosi precedenti penali e di polizia per reati contro il patrimonio e contro la persona, in particolare è emersa una recente condanna alla pena di 10 mesi di reclusione per lesioni personali gravi scaturita da fatti analoghi a quelli in trattazione.

All’interno del Commissariato il giovane ha poi tentato di darsi alla fuga, colpendo con violenti calci anche l’equipaggio della Volante in procinto di iniziare il turno di notte. Lo straniero, nella sua furia, in un crescendo di violenza, danneggiava una delle porte in alluminio posta al pian terreno del Commissariato, proseguendo nel contempo a minacciare di morte tutti gli operatori presenti e le loro famiglie.

Stando alle indagini, lo straniero si trovava al bar a bere e parlare con una ragazza italiana. Dopo alcuni minuti, visto che la discussione stava degenerando, si avvicinava il fratello della donna che, in difesa della sorella, iniziava a litigare con l’extracomunitario. Nell’evitare il peggio, il proprietario del bar, aveva raggiunto i due litiganti, riuscendo a calmare seppur momentaneamente, la situazione. Dopo circa dieci minuti gli animi si sono riaccesi e prima che la discussione degenerasse il gestore del bar decideva di intervenire nuovamente.

Dopo il secondo intervento il marocchino si era allontanato in direzione della propria abitazione; pertanto il titolare, conoscendo lo straniero e quindi temendo che fosse tornato in casa per prendere delle armi, ha chiamato immediatamente la Polizia chiudendo preventivamente la serranda del bar e la porta principale.

Lo straniero è stato arrestato per resistenza a Pubblico Ufficiale, lesioni personali aggrevate e indagato in stato di libertà per porto di strumenti atti ad offendere. Nella tarda mattinata del 2 agosto, presso il Tribunale di Ascoli Piceno si è svolta l’udienza di convalida dell’arresto all’esito della quale, il Giudice accogliendo in toto la richiesta del Sostituto Procuratore della Repubblica titolare delle indagini, convalidava l’arresto ed applicava all’arrestato la misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di San Benedetto del Tronto con obbligo di permanenza notturna nella propria abitazione in attesa del Giudizio direttissimo.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS