Migliorelli: “Pareggio giusto”, Martinelli: “Non possiamo concedere quel tiro”

PROMOZIONE – Le parole dei tecnici di Chiesanuova e Trodica

di Nicolò Ottaviani

Chiesanuova e Trodica danno vita ad un pareggio molto interessante per come giocato, un punto che aiuta i padroni di casa a continuare la propria striscia positiva tra le mura amiche. Nel post gara abbiamo raccolto le impressioni dei due tecnici.

Da una parte mister Migliorelli si sofferma sulle difficoltà della prima frazione, elogiando i ragazzi per l’atteggiamento messo in campo nella ripresa: “Il pareggio è il risultato che rispecchia l’andamento della gara, il primo tempo è stato dominato dal Trodica il secondo tempo il Chiesanuova è venuto fuori con i valori che lo hanno contraddistinto fino ad ora. Forse abbiamo sbagliato l’approccio nella prima mezz’ora, eravamo un po’ intimoriti, su questo dobbiamo lavorare però mi è piaciuta la reazione della squadra, siamo stati bravi. Il Trodica è un avversario costruito per vincere, ha delle individualità importanti con dei cambi importanti. Era un banco di prova importante per noi dopo il periodo di assenza. Dopo un primo momento di conoscenza ho cercato di far passare i miei concetti di calcio, ho cercato di semplificare un po’ le cose senza togliere le loro qualità ragionando sulle qualità del collettivo e cercare di fare le cose insieme. Come ho detto ai ragazzi, inizia un nuovo campionato dove dobbiamo fare i conti partita per partita fino al 6 Giugno. Ci sarà da sudare contro qualsiasi avversario.”

Dall’altre mister Martinelli si ritiene soddisfatto della prestazione, soffermandosi sulla fase difensiva nonostante l’inferiorità numerica per tutta la ripresa: “La squadra occupava bene gli spazi recuperava la palla veloce, rimasti in dieci siamo stati costretti ad abbassarci. A quel punto diventa più complicato contrattaccare. Fai solo una buona fase difensiva, anche su questo i ragazzi hanno lavorato bene, poi quando siamo andati in parità numerica quel tiro secondo me non lo dovevamo concedere. Dobbiamo lavorare sui particolari, quando incontri certi giocatori con certe caratteristiche non gli puoi concedere il tiro perché vedono la porta da qualsiasi posizione, dovevamo difenderci meglio. Cuccù e Mongiello sono giocatori che con queste categorie c’entrano poco, Riccardo ha ancora margini di miglioramento esponenziali. Lavoriamo di settimana in settimana per farlo migliorare di condizione, di tecnica e di visione di gioco. I ragazzi dopo un mese e mezzo hanno fatto la loro parte ma non basta, dobbiamo lavorare bene questa settimana su quello che abbiamo sbagliato oggi, cercando sempre di migliorare e non accontentarci. I tifosi sono straordinari ci seguono  dappertutto ,ci supportano sempre, noi giochiamo soprattutto per loro per farli entusiasmare sempre di più”.

Matteo Rossi
Author: Matteo Rossi

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS