Mezzoni ingenuo, Mattioli decisivo

Le pagelle dell’Ancona

Perucchini 6: svolge l’ordinaria amministrazione rivelandosi però determinante a metà ripresa sulla verticalizzazione di Bensaja.

Mezzoni 5: molto irruento, rimedia il secondo giallo nel finale quando la partita sembrava ormai in discesa. La vittoria sull’Imolese resta intatta, ma domenica peserà la sua squalifica nel big match di Cesena.

Mondonico 6: governa senza sbavature una retroguardia poco impegnata, ma si becca il solito cartellino per eccessiva foga agonistica. Per fortuna stavolta è solo giallo.

De Santis 6: vale il discorso del suo compagno di reparto Mondonico. Annulla le punte dell’Imolese, poco incisive, ma rinnova l’abbonamento con il cartellino.

Martina 6: spinge a intermittenza alternando belle cavalcate a pause prolungate. Dalle sue parti l’ex Vis Pesaro De Feo non incide e viene sostituito.

Simonetti 6: solita generosità al servizio della squadra. Rimedia subito un’ammonizione che avrebbe potuto condizionarlo, ma lui non si scompone e continua a ringhiare.

Pecci (dal 35’st) 6: porta il suo mattoncino negli ultimi dieci minuti.

D’Eramo 5,5: gettato nella mischia all’ultimo momento per l’attacco influenzale occorso a capitan Gatto fatica a gestire con personalità il traffico della mediana perdendo diversi contrasti.

Paolucci (dal 21’st) 6,5: al rientro a distanza di un mese dall’infortunio del Mapei Stadium contribuisce a scuotere l’Ancona nella parte finale.

Prezioso 5,5: al ritorno dalla squalifica è meno efficace e “prezioso” del solito. Recupera molti palloni e altrettanti ne perde.

Lombardi 5,5: opposto alla sua ex squadra cerca in tutti i modi d’incidere, ma viene contenuto con efficacia da Fort. In fase di non possesso si sacrifica molto.

Moretti (dal 21’st) 6,5: porta la consueta ventata di freschezza cambiando più volte passo sulla fascia.

Spagnoli 6: stavolta non segna, ma la sua presenza in mezzo all’area di rigore è sempre determinante. Sfiora il vantaggio nel primo tempo con un pallonetto alto di un soffio dopo aver anticipato Rossi in uscita.

Di Massimo 6: come sempre è il più pericoloso dei dorici, ma Rossi gli nega il gol con due interventi provvidenziali. Colavitto lo toglie a metà ripresa.

Mattioli (dal 21’st) 7: quando segna lui l’Ancona vince. Era capitato nel 3-0 della quinta giornata nel derby in casa della Vis Pesaro. La storia si è ripetuta contro l’Imolese. Stavolta il suo guizzo è decisivo. Talismano.

Colavitto 7: quando toglie Di Massimo in molti dalla tribuna mugugnano. Ma il Comandante dimostra di avere ragione perché Mattioli è l’apriscatole giusto per aprire una partita bloccata.

Andrea Busiello
Author: Andrea Busiello

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS